Lippi: «Non ho rimpianti nell’esperienza all’Atalanta. Contro la Juve…»

Iscriviti
lippi
© foto www.imagephotoagency.it

Marcello Lippi, ex allenatore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando così della sua esperienza all’Atalanta

Intervistato da L’Eco di Bergamo, Marcello Lippi ha ricordato la sua esperienza all’Atalanta. Di seguito riportate le dichiarazioni dell’ex tecnico della Juve.

ESPERIENZA A BERGAMO«Non ho rimpianti per quanto fatto da allenatore dell’Atalanta. Quella fu un’annata fantastica, da tutti i punti di vista. Per me è valsa il passaggio al Napoli e poi alla Juventus e poi mi ha regalato tante soddisfazioni: battemmo la Juve, due volte la Fiorentina, frequentammo l’alta classifica e sfiorammo l’Europa. l’Atalanta di oggi è semplicemente una delle cose più belle successe in Italia negli ultimi anni. È un piacere vederla giocare e chiunque guardi una sua partita, non può che tifarla. È il frutto dell’organizzazione e del lavoro di società e allenatore: l’Atalanta, oggi, è in alto, perché propone un calcio internazionale sia in Italia che in Europa».

ATALANTA – «In Serie A è stabile da tempo nelle prime cinque posizioni, in campo continentale si dimostra sempre capace di giocare a calcio. In Europa può continuare a essere la mina vagante, ma non si può dire che stupisca: da tempo non stupisce più, perché è una certezza. Negli ultimi anni, i giocatori hanno raggiunto un livello da grandissima squadra: il collettivo esprime un gioco di ottimo livello, con valori tecnici, aggressività e l’entusiasmo portato in dote da un pubblico che la segue con affetto».

Condividi