Lippi: «Ottimo Bernardeschi, ecco cosa fa la differenza nella Juve»

© foto www.imagephotoagency.it

Lippi: «Ottimo Bernardeschi, ecco cosa fa la differenza nella Juve». Le dichiarazioni dell’ex tecnico bianconero

Marcello Lippi è stato intervistato dal Corriere dello Sport.

JUVENTUS –  «La Juventus ha disputato un paio di partite sottotono. Quelle di Coppa Italia, poi però contro un avversario pericoloso, il Bologna, che sa giocare e ti può mettere in difficoltà, ha messo in campo una buona prestazione e di ben altro spessore. (…) E’ questa, ha fatto una buona partita a Bologna, ha la sua organizzazione e poi ha le invenzioni dei suoi uomini migliori, può alternare giocatori di grande qualità. Stupenda la giocata di Bernardeschi, che ha fatto un’ottima partita, in occasione del gol di Dybala. Straordinari sia il movimento che la conclusione dell’argentino. La Juve ha subito zero gol in 270 minuti? Io non parlerei di difesa vincente. Piuttosto di compattezza, è questa che fa la differenza nella Juventus».

SCUDETTO – «Credo che a decidere saranno l’organizzazione di gioco e l’equilibrio. Come è sempre stato. Fisicamente tutte recupereranno la condizione. La Lazio ha sofferto il ritorno in campo dopo tanti mesi, ha pagato lo scotto dell’esordio. Ci poteva stare. Recupererà, fisicamente, in fondo nel primo tempo non sembrava certo alla deriva. Riappropriandosi dell’organizzazione ritroverà l’equilibrio necessario. Grazie all’equilibrio la qualità dei singoli emergerà. Parlo in generale, di tutte le squadre, non di una in particolare. Però la chiave sarà questa».

Condividi