Longo (viceallenatore Dinamo Kiev): «Alla Juve toglierei Kulusevski»

Iscriviti
crotone juve
© foto www.imagephotoagency.it

Longo, vice allenatore della Dinamo Kiev, parla in vista del match di questa sera in Champions. Le parole del tecnico

Sulle pagine di Tuttosport ha parlato Longo, vice allenatore della Dinamo Kiev, che conosce bene l’Italia e la Juve.

IMBATTUTI «Il nostro segreto è un 75enne che ha l’entusiasmo di un 20enne. Lucescu è il nostro CR7. Non a caso lo scorso anno la Dynamo ha chiuso a 23 punti dallo Shakhtar, mentre adesso siamo in testa. Però dopo le Nazionali abbiamo ritrovato una squadra un po’ stanca. Causa l’emergenza Covid, i nostri otto calciatori dell’Ucraina hanno giocato 3 partite toste in 10 giorni. Per fortuna siamo un gruppo giovane, abbiamo tanto entusiasmo e ritroviamo una parte dei nostri tifosi allo stadio».

JUVE«Abbiamo analizzato la partita assieme a Lucescu e sappiamo bene che a Kiev non troveremo una Juventus come quella di Crotone. Tutti hanno dei punti deboli, anche la Juve: proveremo a sfruttarli sapendo perfettamente che sarà dura perché Pirlo ha tantissima qualità. Detto questo, non firmerei per un pareggio, mai. Non affrontare CR7 è un peccato perché, seppur sia l’avversario peggiore, non capita tutti i giorni di confrontarti con il migliore. Sarebbe stato bello per i nostri talenti. Piuttosto, se dovessi togliere qualcuno ai bianconeri, punterei su Bonucci o Kulusevski, che in bianconero alla potenza sta aggiungendo una grande consapevolezza».

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: le prime pagine del 20 ottobre

Condividi