Lotito sbotta In Lega: voleva che la Lazio giocasse a porte aperte

lotito
© foto www.imagephotoagency.it

Lotito sbotta In Lega: voleva che la Lazio giocasse a porte aperte. Il presidente biancoceleste contrario al decreto per tutte le partite

Retroscena svelato questa mattina da La Repubblica: stando al quotidiano romano Claudio Lotito sarebbe stato contrario a disputare tutte le partite del campionato a porte chiuse fino al 3 aprile.

Il presidente della Lazio voleva, attraverso un pressing sulla ministra Lamorgese, che il governo accettasse di affidare ai prefetti la scelta sugli stadi da chiudere. In questo modo i biancocelesti avrebbero potuto giocare le partite casalinghe con il supporto dei propri tifosi.

Condividi