Maifredi: «Dopo la Juve mi sono disamorato del calcio. Su Sarri penso che…»

maifredi
© foto www.imagephotoagency.it

Luigi Maifredi, ex allenatore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando anche della sua esperienza in bianconero e di Sarri

Intervistato dal Corriere dello Sport, Luigi Maifredi ha rilasciato un’intervista, parlando anche della sua esperienza alla Juve. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

TECNICI«Gli allenatori vivono di schemi, moduli e lavoro, dimenticando la fantasia e la personalità del giocatore. Oggi c’è un allenatore determinante in Italia? Sono tutti buoni ma per fare i picchi devi essere allenatore a 360 gradi».

SARRI«Ha costruito un grande Empoli e ha fatto benissimo a Napoli, mi sarei aspettato che alla Juve avesse continuato quel percorso, ma si è adeguato al calcio di oggi, dentro il quale l’allenatore conta poco».

JUVE«Io dovevo e volevo cambiare il modo di intendere il calcio, ma non dimenticatevi che giocavamo contro il Milan di Sacchi e l’Inter dei tedeschi. Ti confesso che dopo la Juventus mi sono disamorato del calcio e ho sbagliato a tornare al bologna. Mi mancava l’entusiasmo, la verità è che avrei dovuto fermarmi e andare l’anno dopo alla Samp che mi voleva da tempo».