Malagò: «Dato un segnale di sensibilità per la salute pubblica, ma da lunedì…»

malagò
© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Malagò, presidente del CONI, ha rilasciato una lunga intervista, parlando della situazione nello sport dopo l’emergenza Coronavirus

Lunga intervista concessa al Corriere dello Sport da parte di Giovanni Malagò, interrogato sull’emergenza Coronavirus in Italia. Di seguito riportate le dichiarazioni del presidente del CONI.

EMERGENZA – «Da uomo delle istituzioni credo che si sia voluto dare un segnale di sensibilità e di attenzione e confermare la priorità della salute pubblica. Ma questo ha innescato una serie di reazoni a catena con le quali ci troviamo a fare i conti».

DA LUNEDI’ – «È ciò che mi chiedono in queste ore atleti, tecnici e dirigenti da ogni dove, soprattutto quelli impegnati nelle qualificazioni olimpiche. Non posso che sperare che il rispetto delle prescrizioni adottate rimetta il Paese nelle condizioni di rientrare nella normalità. Ma nessuno lo può garantire e, di conseguenza, penso si stia navigando a vista».

Condividi