Malagò: «Ripartenza Serie A? Presidenti sono egoisti»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Malagò: «Ripartenza Serie A? Presidenti sono egoisti». Le dichiarazioni del numero uno del Coni sulla possibile ripresa

Giovanni Malagò ha parlato a Radio Incontro Olympia.

RIPRESA – «C’è egoismo da parte di tutti i presidenti di Serie A sul fatto di voler giocare o no? Si, tutti hanno in qualche modo un condizionamento da una posizione di classifica, non mi sento di dire che ci sono buoni e cattivi. Questo forse è nella natura umana che ci possono essere delle spinte, in virtù anche del fatto che nel momento in cui si è fermato tutto uno era ad un punto dalla retrocessione o dallo scudetto».

CALCIO DIVERSO – «Non si può pensare che o il campionato parte e finisce oppure non so cosa succede. O tutto o niente. Questa è la mia idea del tutto personale. In Italia ci sono circa 15 sport di squadra, dalla pallamano al football americano, dalla pallacanestro al pattinaggio a rotelle, dal rugby al calcio. 14 su 15 hanno fermato i campionati, 14 su 15 non hanno assegnato lo scudetto, 14 su 15 non hanno dato le retrocessioni. Cito la situazione quale è. E’ rimasto il calcio perché è diverso, va bene, perché muove tanti interessi. Io mi permetto di dire che anche la Virtus Bologna di basket avrebbe voluto vincere il campionato o la Pro Recco nella pallanuoto si è fermato tutto uno era ad un punto dalla retrocessione o dallo scudetto».

RISCHIO FALSA PARTENZA – «Io penso che c’è un rischio piccolo o grande che il campionato o non ricominci, anche se ormai si sono create tutte le condizioni da protocollo che ricominci, ma ci può essere la possibilità che non finisca. A differenza di tanti paesi, a cominciare dalla Germania, che ha già messo in sicurezza il sistema, ha già fatto l’accordo con le televisioni, da noi non c’è assolutamente nulla».

PLAYOFF – «Allora ho detto facciamo un piano B, poi sta alla federazione dire se giochiamo fino ad ottobre o si fanno playoff o playout. Normalmente se scegli una strada non puoi dire facciamo prima questo e poi l’altro, non è elegantissimo. E’ giusto che la Roma rientri con i playoff nella lotta scudetto? Ma certo che no. Ma lo deve dire la federazione e il consiglio Federale».

Condividi