Lippi: «La finale persa a Manchester mi ha lasciato l’amaro in bocca»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Marcello Lippi parla della probabile ripresa della Serie A e dei suoi giorni chiuso in casa per l’emergenza Coronavirus

Marcello Lippi, ai microfoni di Radio Rai, ha parlato della ripresa della Serie A e dei giorni chiuso in casa per l’emergenza Coronavirus.

RIPRESA CAMPIONATO – «Se credo che si possa riprendere a maggio? Me lo auguro con tutto il cuore, vorrebbe significare che e’ finito il problema. Mi auguro che abbiano l’intelligenza e la saggezza di ricominciare solo quando tutto e’ risolto perché riprendere il campionato comporta una serie di problemi che vanno al di la’ delle porte chiuse o dei campi neutri. Quando si sposta una squadra ci sono di mezzo 60 persone, pullman, alberghi…».

IN CASA – «Mi sono riguardato tutte le partite del Mondiale 2006 e poi le finali che ho fatto. Quella che mi ha lasciato più l’amaro in bocca è quella di Champions a Manchester, persa ai rigori contro il Milan. Quante volte ho rivisto la finale di Berlino? La rivedo spesso, l’avrò rivista una ventina di volte. Finisce sempre bene per noi».

Condividi