Iuliano a RBN: «Un piacere avere Ronaldo, salvaguardiamolo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Mark Iuliano ha parlato dei temi riguardanti la Juventus, dall’impatto di Sarri al momento di Cristiano Ronaldo: le sue parole

Mark Iuliano è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso della trasmissione “Terzo Tempo”. Ecco le parole dell’ex difensore bianconero.

SARRI«Noi juventini siamo abituati a pretendere sempre di più, devo dire che una sola sconfitta non è una prova. La partita di Roma sicuramente ha lasciato un po’ di strascichi tra gli addetti ai lavori e nei bar, ma se andiamo ad analizzare la partita on sé nello specifico la Juve ha iniziato molto bene, ha dominato come sempre, poi c’è stato un crollo. Sicuramente l’espulsione di Cuadrado ha condizionato il finale di gara. Non è mai facile giocare contro la Lazio. Poi sicuramente Dybala poteva uscire forse qualche minuto prima, ma per quanto riguarda Sarri siamo sicuramente tutti in attesa di vedere un calcio strepitoso».

RONALDO «Ho sentito qualcuno dire che Ronaldo non dribbla un giocatore da tre anni, ma sono appunto chiacchiere da bar. Ronaldo è uno dei due campioni al mondo, è un piacere averlo in Italia e dobbiamo salvaguardarlo. Sicuramente non è al livello massimo, ma ha fatto una buona partita».

INTER«È stata un po’ sfortunata, ha avuto delle occasioni. Aveva la pressione di dover vincere assolutamente la partita e il carico psicologico è doppio. Comunque resta una grande squadra. Dispiace che una squadra italiana sia uscita dalla Champions. La Champions è un obiettivo primario sempre, le big devono sempre giocare per vincere. Sicuramente adesso sarà concentrato di più sul campionato, è normale. Adesso è quello il grosso obiettivo e Conte ha una grande esperienza in campionato. È una squadra che gioca bene, ha una coppia di attaccanti davvero forti. Se recupera qualche giocatore e fa un buon mercato a gennaio lotterà fino alla fine».

OTTAVI «Vogliamo vedere delle belle partite. Siamo ai livelli delle big europee e le grandi le devi affrontare tutte. La Juve se la deve giocare con tutte ed è giusto che lo faccia, chiaramente da tifoso vorrei incontrare le forti più in là, ma prima o poi vanno affrontate tutte. Sono tutte avversarie che possono arrivare in fondo. Speriamo innanzitutto che la Juve prosegua nel suo cammino in Champions, anche se alla fine la vince soltanto uno».

Condividi