De Ligt: «Il periodo in panchina? Ecco cosa mi disse Sarri»

© foto www.imagephotoagency.it

Matthijs De Ligt ha ripreso da tempo il suo posto al centro della difesa al fianco di Bonucci: ecco le sue dichiarazioni sul periodo in panchina

Matthijs De Ligt, intervistato da Ziggo Sport, ha parlato del suo periodo passato in panchina: ecco le parole del difensore della Juve.

DE LIGT – «Ci sono molte persone che ti guardano e si aspettano molto da te e sono tutte cose nuove rispetto all’Ajax. Penso di aver raggiunto un buon livello in ogni partita dall’inizio di novembre, sono felice che le cose stiano migliorando e della fiducia del club. Bonucci e Chiellini sono giocatori che hanno vinto tutto per nove anni e sanno cosa fare in campo. Quindi è impossibile dire di avere il posto fisso. Questo è quello che mi hanno detto: ‘Sei un grande giocatore, ma soprattutto sei qui per imparare da quei due ragazzi. Abbiamo bisogno di te in questa stagione, perché è importante avere una rosa ampia’. A un certo punto mi sono seduto in panchina per un po’ e ne ho anche parlato con l’allenatore. Ho avuto quell’infortunio alla spalla, che mi ha anche infastidito l’inguine e che mi condizionava anche in allenamento. A quel punto il mister mi ha detto: ‘Ora stai tranquillo, avremo bisogno di te più avanti nella stagione. Abbiamo bisogno di te nella tua migliore condizione, quindi resta calmo’. Gli olandesi però non sono così, se non stanno giocando si chiedono: ‘cosa succede adesso?’ A volte è difficile…».

Condividi