Montero: «La Juve ha patito tanti infortuni, un peccato le porte chiuse»

montero
© foto www.imagephotoagency.it

Montero: «La Juve ha patito tanti infortuni, un peccato le porte chiuse». L’ex difensore bianconero tra derby d’Italia e l’emergenza

Paolo Montero, ex difensore della Juve, è intervenuto ai microfoni di Repubblica rispondendo a varie domande riguardante il mondo bianconero e non solo.

JUVE-INTER PORTE CHIUSE – «Un peccato: la partita dello scudetto senza pubblico. Sarebbe stato meglio trovare un’altra data, ma con la gente allo stadio».

PAURA CORONAVIRUS – «Ora no, la stanno spiegando bene. Nei primi giorni arrivavano messaggi strani. Nessuno sa come finirà».

JUVE – «Da tifoso l’ho vista molto bene a volte, meno bene altre. Ha patito i tanti infortuni in difesa, primo fra tutti Chiellini che è un fuoriclasse. La sua assenza ha pesato tanto. Ma anche De Ligt e Demiral si sono fatti male: tre su quattro, e così diventa tutto più complicato».

CONTE – «Lui è un mostro, anche in campo era così. Trasmette l’anima alle squadre che allena: Juve, Nazionale, Chelsea e adesso Inter. Uno come Antonio vale parecchi punti in più a campionato».

Condividi