Montero, racconti di spogliatoio: «È il calciatore più straordinario con cui ho giocato»

Iscriviti
montero
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Montero, ex difensore della Juve e allenatore della Sambenedettese, ha ricordato alcuni aneddoti della sua carriera

Intervenuto questo pomeriggio su Sky Sport 24, Paolo Montero ha ricordato diversi aneddoti legati alla sua carriera. Di seguito riportate le dichiarazioni dell’ex difensore della Juve.

GIOCARE ALLA JUVE«Arrivavo nella squadra che un mese e mezzo prima aveva vinto la Champions. Quella partita l’avevo vista in Uruguay. Arrivare lì, e trovarti davanti quei personaggi, dormire con Ciro Ferrara e allenarsi con quei fuoriclasse che mi hanno insegnato tanto è stata un’emozione impressionante. Mi hanno insegnato l’umiltà, l’io non esisteva tra di noi».

ZIDANE – «Lui e Del Piero ci risolvevano le partite e a noi, in Sudamerica, ci insegnano che il più forte lo devi difendere in tutti i sensi. Soprattutto perché Zizou è stato tra i più umili. Alla Juve son passati giocatori fortissimi, ma lui come uomo era straordinario ed era impossibile non volergli bene».

DE LIGT – «È un fuoriclasse, per come è migliorato in questo periodo. Ha tutte le armi per diventare il più forte, così come Demiral. La Juve può avere una coppia di centrali a lungo termine».

Condividi