Morata: «Tornare alla Juve era la cosa migliore. Qui sono tranquillo»

Iscriviti
juve morata
© foto www.imagephotoagency.it

Alvaro Morata parla del suo ritorno alla Juve e dell´addio all’Atletico Madrid: le sue parole dal ritiro della Spagna

Dal ritiro della Nazionale, Alvaro Morata ha parlato ai microfoni di ‘El Partidazo’ de COPE y Radio MARCA. L’attaccante bianconero ha commentato il suo ritorno alla Juve, l’addio all’Atletico Madrid e non solo.

NAZIONALE«È sempre l’obiettivo di qualsiasi giocatore tornare in Nazionale. Lavori per cose del genere e fa male guardare le partite in TV. Una delle poche cose che mi manca è vincere con la Spagna. Sarebbe stato difficile non tornare, soprattutto nell’anno dell’Europeo».

ATLETICO MADRID «È difficile da spiegare. Mi dà fastidio che tutto quello che dico debba fare notizia. Non ho mai detto che andasse male all’Atlético. Simeone merita tutto il mio rispetto. Mia moglie non mi sopporta più di guardare tante partite dell’Atletico e festeggiare i gol. Sono contento che stiano facendo bene».

PARTENZA«Tutti cercano di fare la scelta migliore, e la cosa migliore in quel momento era tornare alla Juve. La cosa normale è che il club cerchi la soluzione migliore. Non dirò perché o perché no. Mi addolora leggere alcuni titoli che mi prendono in giro per essere grato ai club in cui sono stato. Hai sempre una squadra da quando sei piccolo e io sono e sarò sempre dell’Atlético. Voglio che sia molto chiaro che sono grato all’Atletico».

SIMEONE«Ho un ottimo rapporto con il Cholo e gli auguro il meglio. Non sai mai se ci rivedremo. Non so se indosserò di nuovo la maglia dell’Atlético. Adesso sto molto bene e molto tranquillo qui, ma non si sa mai».

GOL ANNULLATI«Sono molti e per pochi centimetri. Penso che contro il Barça ho fatto una grande partita e le persone hanno parlato solo del fuorigioco. Anche per il terzo Busquets mi ha detto che credeva non fossi in fuorigioco».

LUIS SUAREZ «I numeri parlano. È uno dei migliori del mondo, è stato uno dei 3 attaccanti top degli ultimi anni».

JOAO FELIX – «Mi aspettavo le sue prestazioni. Ci vogliono due allenamenti per rendersi conto che Joao Felix è molto bravo. L’anno scorso ho parlato con lui e sono contento che stia andando bene».

LIGA«Spero che l’Atleti possa vincere il campionato. Devono lottare per questo e per tutto, e stanno giocando molto bene. Li vedo meglio di Real Madrid e Barça».

REAL MADRID«Non ne ho problemi con il Real Madrid perché se non avessi giocato lì non sarei stato alla Juve o all’Atlético».

SITUAZIONE«La situazione che stiamo vivendo non è piacevole per nessuno e dobbiamo prenderci cura delle persone che sono sempre state lì per noi. Quando lascerò il calcio mi piacerebbe godermi altre cose come giocare a golf».

RONALDO «Ho sempre avuto un ottimo rapporto con lui».

RITORNO ALLA JUVE«Sono maturato tardi e si impara da ogni tappa».

GETAFE«Vorrei che la mia ultima maglia fosse quella del Getafe. Ho un ottimo rapporto con il presidente e con le persone presenti. Penso che grazie a loro sono il giocatore che sono».

FINALE DI CHAMPIONS JUVE ATLETICO«Mi piacerebbe una finale contro l’Atletico, anche se sarebbe meglio contro un’altra squadra perché sarebbe molto difficile segnarle».

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: le prime pagine di oggi

Condividi