Nicolussi Caviglia: «La Juve è casa mia. Devo ringraziare mister Allegri»

Iscriviti
nicolussi caviglia
© foto www.imagephotoagency.it

Hans Nicolussi Caviglia, centrocampista del Perugia in prestito dalla Juve, ha rilasciato un’intervista parlando dei ricordi in bianconero

Hans Nicolussi Caviglia è intervenuto ai microfoni di Perugia Today, raccontando la sua prima stagione tra i professionisti al Perugia e ricordando la scorsa annata alla Juve. Di seguito riportate le dichiarazioni del centrocampista classe 2000, in prestito in Umbria dal club bianconero.

CRESCITA – «Sono giovane, devo ancora migliorare sotto tutti gli aspetti del mio gioco e so che per riuscirci è fondamentale l’allenamento giornaliero. Grazie al mister Allegri con la Juventus ho già imparato tantissimo, lavorando al fianco di tanti campioni e poi cercando di mettere in pratica i suoi insegnamenti nelle tre partite che mi ha fatto giocare, ma anche qui nel Perugia i calciatori più esperti come Angella, Iemmello, Rosi e altri mi stanno trasmettendo tanto».

JUVE – «La Juventus è casa mia ma ora penso solo al Perugia, perché il futuro si costruisce nel presente. Qui mi hanno accolto benissimo, ho trovato una città aperta e tranquilla e mi piaccono molto anche i tifosi biancorossi, che sono esigenti ma ti fanno sempe sentire il loro calore. Ho conosciuto un calcio più ‘adulto’ e penso di essere cresciuto molto nell’approccio alla partita e nella lettura dei momenti della gara».

Condividi