Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Nieto (Le Parisien): «Di Maria Juve: contatti, scelta, futuro. Ecco la situazione» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Sébastien Nieto, giornalista di Le Parisien, ha parlato di Di Maria Juve e non solo nell’intervista esclusiva a Juventusnews24

Fronte Parigi-Torino, biglietto di sola andata per Angel Di Maria. L’argentino potrebbe scaldare il calciomercato Juve della prossima estate: un’opportunità, a zero, che la dirigenza potrebbe cogliere. In esclusiva a Juventusnews24, il giornalista di Le Parisien ed inviato del Psg, Sébastien Nieto, ha inquadrato la situazione per El Fideo. Ma non solo: sono diversi i nomi che stuzzicano e potrebbero stuzzicare i due club…

Qual è la la situazione attuale tra Di Maria e il Psg?

«Il contratto di Di Maria termina il 30 giugno 2022. Il club può esercitare un’opzione per prolungare l’accordo di un ulteriore anno ma non ha intenzione di farlo. Il Psg vuole voltare pagina dopo sette stagioni insieme a lui: Di Maria conosce perfettamente la situazione e si sta guardando attorno».

L’interesse della Juve per lui è reale? Ci sono stati già dei contatti tra le parti?

«Sì, la Juventus è interessata a Di Maria. Ci sono stati dei contatti con l’entourage del giocatore per iniziare a proporgli un progetto. Ma nulla è stato ancora firmato».

Ci sono altre squadre sulle sue tracce? Di Maria ha espresso una preferenza verso una destinazione?

«L’Atletico Madrid e il Siviglia si sono avvicinate al giocatore. Di Maria non ha ancora deciso dove andare l’anno prossimo ma ha una volontà chiara: giocare la Champions League ancora per uno o due anni. La sua scelta si baserà su questo aspetto qui».

Parliamo di un altro giocatore del Psg che piace alla Juve, Leandro Paredes. Ci sono novità sul futuro dell’argentino?

«La dirigenza sta cercando una soluzione per Paredes. Tutto, però, dipenderà dal prossimo allenatore del Paris. La Juventus è interessata a lui da molto tempo ma il suo stipendio molto elevato frena le cose… Paredes, comunque, è felice a Parigi e vuole rimanere».

E Icardi?

«Il Psg non lo vuole più. È diventato un problema per il club che spera di venderlo molto velocemente. Il club vuole ricavare 30 milioni di euro dalla sua cessione, ma bisogna trovare un acquirente a questo prezzo. E non è per niente facile dopo i suoi ultimi mesi…».

Donnarumma sarà il portiere del Psg anche l’anno prossimo?

«Donnarumma resterà sicuramente a Parigi nella prossima stagione. Tutti sono contenti di lui qui. È stato sfortunato contro il Real Madrid, ma tutti sanno quanto è forte. Il Psg cercherà una soluzione per dare via Keylor Navas, a titolo definitivo o in prestito. Donnarumma rimarrà e sarà il numero 1 a Parigi per le prossime stagioni».

Mettiamoci ora dall’altra parte. Visto l’addio a zero di Dybala a giugno, il Psg potrebbe essere una pista percorribile per l’argentino?

«Come per Ousmane Dembélé, il Psg guarda con attenzione i giocatori a fine contratto. E Dybala è uno di questi. Ma anche in questo caso, l’identità del prossimo allenatore cambierà molte cose. Il club deve prima risolvere il “caso” Mbappé per poi pianificare l’assalto ai nuovi acquisti offensivi».

Sono false le voci di un possibile ritorno di fiamma del Psg in estate per Kean?

«No. Il Psg sta anche guardando da vicino la situazione di Moise Kean. Quando il giocatore era a Parigi, nessuno voleva che se ne andasse. Per lui sarà tutta una questione di prezzo, visto che la dirigenza non spenderà 40 o 50 milioni di euro per lui».