Notizie Serie A: quattro positivi nel Parma, pista a sorpresa per Allegri?

© foto www.imagephotoagency.it

Notizie Serie A LIVE: focus di giornata e ultima ora per restare aggiornati sulle news e risultati del campionato italiano

Mercoledì 14 ottobre 2020: notizie Serie A.

Lukaku ha lanciato la sfida: «L’obiettivo dell’Inter è lo Scudetto»

Ore 23.00 – Ai microfoni della Rtbf, Romelu Lukaku ha parlato delle ambizioni Scudetto dell’Inter. Le dichiarazioni sulla sfida lanciata alla Juve. «Scudetto? L’obiettivo è quello. Vedremo».

Juve-Napoli: la posizione degli azzurri dopo la decisione del Giudice Sportivo

Ore 22.00 – Attraverso i propri canali ufficiali, il Napoli ha ribadito la propria posizione dopo la decisione del Giudice Sportivo di assegnare il 3-0 a tavolino alla Juve con conseguente punto di penalizzazione. Questa la nota del club. «La SSCN da sempre rispetta le regole e la legge. Attende con fiducia l’esito dell’appello credendo fermamente nella Giustizia».

Parma, quattro calciatori positivi al Coronavirus. Il comunicato

Ore 21.00 – Attraverso il proprio sito ufficiale, il Parma ha annunciato la positività di quattro calciatori al Coronavirus. Di seguito riportato il comunicato della società emiliana. «Il Parma Calcio 1913 comunica che l’ultima serie di controlli ha evidenziato quattro casi di positività al Covid-19 relativamente ad atleti del gruppo squadra. I quattro calciatori (di cui uno leggermente sintomatico e gli altri tre asintomatici) sono stati prontamente isolati secondo le direttive federali e ministeriali. La società comunica altresì che tutti gli altri membri del suddetto gruppo squadra sono risultati negativi ai test Covid-19. In ossequio alla normativa e al protocollo, e d’accordo con le autorità sanitarie competenti, il gruppo squadra ha già iniziato l’isolamento fiduciario, con la possibilità di svolgere la regolare attività di allenamento per tutti gli atleti negativi senza avere alcun contatto con l’esterno».

Allegri di nuovo in Serie A: ma la pista è a sorpresa! Ecco dove può finire

Ore 15 – Claudio Lotito, presidente della Lazio, vorrebbe provare a portare Massimiliano Allegri sulla panchina biancoceleste. Tutto dipende ovviamente dalla posizione di Simone Inzaghi, tentato dal PSG. C’è stata qualche discussione tra Inzaghi e Lotito e proprio per questo ora il rinnovo di contratto dell’allenatore è in alto mare. Lotito ci aveva provato con l’ex allenatore della Juve già in passato e ora vorrebbe provare a convincerlo, magari facendo leva su un contratto da 4 milioni di euro e sulla sua grande voglia di tornare in panchina.

Playoff in Serie A: tornano di moda in caso di Juve-Napoli rinviata

Ore 11.40 – Il verdetto di Juve-Napoli che arriverà oggi non è fondamentale solo per i due club coinvolti. Lo è infatti per l’intera Serie A, lo spiega il Corriere dello Sport. Infatti se Juve-Napoli dovesse essere rinviata, diventerà molto difficile ricollocare la sfida nel calendario attuale della Serie A. A questo si aggiunge la conseguenza che molte altre partite potrebbero slittare. L’obiettivo è portare a termine la stagione. Proprio per questo terminato il girone d’andata – e appurato il fatto che non ci sarebbe il tempo materiale per finire il campionato nelle date previste – allora si potrebbe andare avanti con la formula dei playoff.

Casasco (Federazione Medico-Sportiva): «Bolla in A può essere soluzione»

Ore 9.40 – Maurizio Casasco, presidente della Federazione Medico-Sportiva e consigliere indipendente della Lega di Serie A ha rilasciato un’intervista per la Gazzetta dello Sport. Temi trattati? Possibilità di creare una bolla in stile NBA per il proseguimento della Serie A.

BOLLA – «Una bolla vera però può aiutarci in caso di positività e questo potrebbe evitare interventi differenti delle Asl. Sono i club stessi che dicono: non possiamo andare a casa, ci chiudiamo in una struttura unica e usciamo solo per allenarci e per giocare le partite».

TAMPONI – «Fare un controllo a 48 ore della partita non ti assicura che sia superato il tempo della possibile incubazione. Così il rischio è che il test del venerdì non ti possa garantire che alla domenica il soggetto non possa infettare qualcun altro. La mia proposta è:test antigienici ogni 2 giorni e il tampone RNA virale a 24 ore dalla partita. In attesa che siano validati quelli sulla saliva».

AREE COMUNI – «Gli spogliatoi, le docce:in quei luoghi non deve entrare nessuno, neanche un dirigente o quello che fa le statistiche. Credo che serva comunque una taskforce legale e sanitaria della Lega pronta a intervenire in ogni emergenza».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve 14 ottobre: le notizie bianconere di oggi

Condividi