Connettiti con noi

News

Giroud non si ferma più, addio maledizione della numero 9

Pubblicato

su

Seconda doppietta consecutiva per Olivier Giroud, la maglia numero 9 del Milan forse non è più una maledizione

(Di Sandro Dall’Agnol) – C’era una volta la casacca numero 9, quella che nel calcio di un tempo identificava il bomber per antonomasia, esattamente ciò che incarna Olivier Giroud. Il centravanti francese prosegue nella sua settimana da urlo schiantando anche la Lazio in Coppa Italia dopo aver ribaltato l’Inter nel derby di sabato scorso.

Dieci le reti stagionali del trentacinquenne di Chambery, primo rossonero a toccare la doppia cifra con il numero maledetto sulla schiena sin dai tempi di Pippo Inzaghi. Vero, in realtà ci sarebbe anche André Silva che nel 2017-2018 arrivò a quota 10, ma segnando l’80% delle reti in Europa League. Insomma, un peso specifico profondamente differente.

Cinque giorni di passione che hanno catapultato il buon Olivier al centro del villaggio di Stefano Pioli. Quasi dimenticata la degenza di Ibrahimovic, i galloni da titolare ora sono a tutti gli effetti sulle spalle dell’ex Chelsea e Arsenal. Spalle larghe anziché no, per un attaccante tra i più sottovalutati nella storia recente.

Dai 21 gol con cui trascinò il Montpellier a un clamoroso trionfo in Ligue 1 fino al campionato mondiale da protagonista, decisivo nel trionfo dei Galletti in Russia. Sfondando le reti avversarie, ovviamente, ma soprattutto ritagliandosi spesso il ruolo chiave di collante nella manovra d’attacco. Un vincente che ha saputo sollevare trofei anche nei due club londinesi.

CONTINUA SU CALCIONEWS24