Connettiti con noi

News

Orsolini Bologna: la maturazione dell’esterno ex Juve agli ordini di Mihajlovic

Pubblicato

su

Orsolini Bologna: la maturazione dell’esterno ex Juve nel corso delle stagioni in rossoblù agli ordini di Sinisa Mihajlovic

Riccardo Orsolini e la Juve. Un legame iniziato il 30 gennaio 2017, quando il giovane esterno classe ’97 fu acquistato dal club bianconero dall’Ascoli, dopo una stagione da protagonista in Serie B. E poi ancora Ascoli, Atalanta, Bologna, sempre con il mirino della Vecchia Signora posizionato a distanza per seguire i miglioramenti del calciatore, che in rossoblù sembra aver trovato la sua Itaca come un moderno Ulisse sotto la guida di Sinisa Mihajlovic.

Orsolini Bologna: la consacrazione e la definitiva maturazione

Era il 31 gennaio 2018 quando, dopo una parentesi di sei mesi all’Atalanta condita da 7 presenze e zero gol, viene comunicato il prestito di Orsolini dalla Juve al Bologna di 18 mesi. È proprio con il club felsineo che l’esterno nativo di Ascoli Piceno compie un percorso di maturazione che lo porta, la stagione successiva, a riscrivere una statistica secondo solo a Mbappé. Con 10 gol e 6 assist in 37 presenze, Orsolini è stato eletto tra i giocatori che hanno preso parte attiva ad almeno nove reti nei Top 5 campionati europei da marzo, con soltanto Kylian Mbappé più giovane di età.

Tra le chiavi del momento magico vissuto da Orsolini, gli attestati di stima e di fiducia dell’allenatore Sinisa Mihajlovic, che ha saputo ritagliare uno spazio da protagonista al calciatore. Pochi giorni fa, infatti, a margine della consegna del Premio Scopigno come ‘Miglior promessa mantenuta’ della scorsa stagione, Orsolini ha così sentenziato: «Sicuramente Mihajlovic mi ha dato una svolta importante alla carriera. Mi ha dato fiducia che è la cosa che mi mancava nell’ultimo anno e mezzo. Ha dato un’impronta importante a tutta la squadra ed è stato molto d’aiuto».

Orsolini in Juve Bologna: sfida sentita contro il suo ‘passato’

Pur non avendo disputato alcun minuto in maglia bianconera, il legame che ha unito Orsolini alla Juve renderà speciale la sfida di sabato all’Allianz Stadium. Nel 2017, l’esterno classe ’97 aveva risposto alla chiamata juventina per il ritiro estivo, mettendo il primo ‘mattoncino’ importante all’alba di un nuovo e meraviglioso capitolo della sua carriera.

Dopo le parentesi in prestito ad Ascoli, Atalanta e Bologna, è stata la stessa società rossoblù ad ufficializzare il suo arrivo a titolo definitivo, con un comunicato datato 20 giugno 2019. Fino a questo momento, nei confronti tra Juve e Bologna, Riccardo Orsolini ha trovato poco spazio. Panchina il 5 maggio 2018 nel 3-1 dell’Allianz Stadium, 3′ il 26 settembre 2018 nel 2-0 finale, 38′, invece, allo stadio Dall’Ara nell’ultimo faccia a faccia del 24 febbraio 2019 griffato Dybala.