Padoin: «Alla Juve non devi far ragionamenti. Devi vincere tutto»

Iscriviti
padoin
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Padoin, che ha annunciato il ritiro dal calcio giocato, parla di Juve, di Serie A e non solo. Le parole dell’ex centrocampista

Dopo aver annunciato il ritiro dal calcio giocato, Simone Padoin si racconta sulle pagine de La Gazzetta dello Sport. L’ex centrocampista parla della Juve di Pirlo ma non solo: le sue parole.

JUVE CAGLIARI«Ronaldo non si ferma , i rossoblù in difesa hanno un leader assoluto come Godin. Il Cagliari in questi anni sta facendo un gran mercato. Godin, Nainggolan e soprattutto Nandez che per me è già un giocatore da top club europeo. La Juve come il Cagliari è una squadra che ha cambiato tecnico e idea di gioco e quindi ha bisogno di tempo».

PIRLO«Vedo che il credo tattico di Pirlo si distanzia molto da quello di Sarri. Ma l’idea di calcio di Andrea a me piace molto. Squadra fluida in base all’avversario e al momento. Un calcio moderno. Me lo aspettavo così. Pacato e tranquillo e lui è bravo a far respirare serenità ai suoi ragazzi. Alla Juve non devi fare ragionamenti: devi provare a vincere tutto. Questo è un campionato particolare. Però per me Juve e Inter restano favorite».

RICORDI«Con i bianconeri il primo scudetto mentre in Sardegna la salvezza con Diego Lopez, quando tutti ci davano per spacciati».

CONTE«Quando hanno provato a dirgli che si era un po’ ammorbidito ha risposto male. Quindi credo che sia il solito martello».

ALLENATORE «Spesso i ragazzi di oggi si aspettano che tutto sia raggiungibile in fretta. Perché viviamo in un mondo, e non parlo solo di calcio, dove tutto ciò che vuoi è a portata di mano. Io vorrei fare riscoprire la cultura del sacrificio».

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: le prime pagine di oggi

Condividi