Connettiti con noi

News

Pagelle Juve Empoli Primavera: sentenza Barrenechea, delude l’attacco VOTI

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match di campionato tra bianconeri e toscani: pagelle Juve Empoli Primavera

Le pagelle di Juve Empoli Primavera, sfida valida per il recupero della 17ª giornata di campionato. I voti e i giudizi ai protagonisti del match tra bianconeri e toscani. LA CRONACA DEL MATCH

Garofani 6.5 – Fulminato da pochi passi da Baldanzi. Più sollecitato nel secondo tempo, dove neutralizza le tante minacce toscane.

Mulazzi 7 – Si sovrappone senza fatica, dando un costante riferimento alle azioni offensive.

De Winter 6.5 – Stacca bene da ultimo uomo, avendo piena visuale del campo davanti a sé.

Riccio 6.5 – Oscura prima Ekong e poi Klimavicius in marcatura.

Ntenda 6 – Rimedia alla disattenzione in occasione del gol dell’Empoli guadagnando il rigore al termine di una grande azione personale. Dal 72′ Iling-Junior 6 – Pochi istanti dal suo ingresso ha la chance per segnare, ma trovo solo l’esterno dalla rete.

Soulé 6.5 – Altro errore sotto porta non da lui. Ma è difficile fare a meno dei suoi movimenti nell’arco della partita: dà una grossa mano anche in copertura. Dall’89’ Cotter SV.

Barrenechea 7.5 – Fa la differenza a centrocampo. Nell’interdizione è perfetto, dal dischetto è ormai una sentenza. Dal 72′ Omic 6 – Chiama tanto palla per impostare.

Miretti 7 – Gioca più alto nel secondo tempo, dando più soluzioni all’attacco. La manovra decolla grazie alle sue invenzioni in regia.

Turicchia 6 – Più prezioso il lavoro in copertura per aiutare Ntenda a sinistra.

Da Graca 5.5 – Meno brillante del solito. Si intestardisce in alcuni dribbling di troppo, risultato poco efficace nell’ultimo passaggio. Dal 64′ Chibozo 6 – Deve ancora trovare la condizione, ma le sue accelerazioni promettono già bene…

Cerri 5.5 – Un solo tentativo a colorare la sua partita. Poco servito in area per incidere. Dal 46′ Sekulov 6 – La grande uscita di Hvalic gli nega il gol in scavetto.

All. Bonatti 6 – Il gol subito a inizio gara ha stravolto i piani partita. Pallino del gioco in mano per tutto il match ma poco cinismo in zona gol.