Pagelle Juventus-Empoli Under 15: Scaglia insuperabile, Nobile decisivo VOTI

© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match del primo turno dei playoff in scena a Vinovo: pagelle Juventus-Empoli Under 15

Le pagelle dei protagonisti del primo turno dei playoff tra Juventus ed Empoli Under 15.
LA CRONACA DEL MATCH

Scaglia 7.5 – Decisivo l’estremo difensore nei primi minuti di partita. Volo d’angelo su Baggiani e riflesso d’istinto sul tiro di Cappelli. Il numero uno conferma la sua giornata di grazia anche nella ripresa, abbassando la saracinesca dinanzi ai tiri ospiti.

Piras 6.5 – Confeziona alcuni cross interessanti, occupandosi in maniera più guardinga della fase difensiva. Fini è un cliente scomodo da arginare. Dal 54′ Marangoni 6 – Dà più solidità e compattezza al reparto difensivo e sfiora il gol nel finale.

Blesio 6.5 – Spinge con più pericolosità del collega, andando più volte sul fondo per cercare i compagni meglio piazzati a centro area.

Pellitteri 6.5 – Funge da prezioso filtro davanti alla difesa. A destra nel centrocampo a tre bianconero, gestisce in maniera intelligente i palloni che gli capitano sui piedi.

Nobile 7.5 – Prova autoritaria per il difensore. L’attacco avversario mostra tanta qualità offensiva, oscurata da una grande organizzazione difensiva. Il numero cinque veste anche i panni del goleador, sigillando l’1-0 con una rete da attaccante puro.

Antolini 6.5 – Costituisce insieme al compagno di reparto un solido schermo davanti a Scaglia. Poche sbavature, tante minacce sventata che potevano costare caro…

Hasa 7 – È al centro della manovra e del gioco della Juve. Si abbassa molto per ricevere il pallone e parte in solitaria per trasformare l’azione da inoffensiva ad offensiva. Da applausi la traiettoria disegnata su punizione per il gol di Nobile.

Valdesi 6.5 – L’occasione più importante del primo tempo bianconero capita sui suoi piedi. Destro potente da posizione defilata respinto da Fantoni. Nella ripresa dà una grossa mano anche in copertura.

Turco 6.5 – Quanta lotta davanti… Combatte da vero guerriero contro i centrali azzurri, reggendo il peso dell’attacco con la sua grande fisicità. Dal 70′ Ghiardelli sv.

Doratiotto 6.5 – In cabina di regia, dirige da vero maestro l’orchestra. Tocchi intelligenti, ordinati, a scandire il ritmo della manovra.

Galante 6 – Da applausi l’azione nel finale che ha portato al vantaggio bianconero, ma il direttore di gara ha annullato tutto per fuorigioco. Dal 42′ Condello 6 – Tanto movimento davanti, ma pochi palloni per incidere sotto porta.