Pagelle Juventus-Spezia Under 17: Da Graca decisivo, Lipari killer instinct VOTI

© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi dei protagonisti del match di scena a Vinovo tra i bianconeri e la formazione ligure: pagelle Juventus Spezia Under 17

Le pagelle dei protagonisti del match di scena a Vinovo tra Juventus e Spezia Under 17.
LA CRONACA DEL MATCH

Sava 6.5 – Inoperoso nei primi 45’, il portiere bianconero guida con sicurezza la linea difensiva dalla sua posizione. Scalda i guantoni sulla conclusione di Continella.

Lamanna 6.5 – Il numero due predilige un’attenta posizione difensiva, controllando in copertura le sortite offensive spezzine senza sganciarsi in avanti. Dal 54’ De Winter 6 – Subito una grande chance capitata sui suoi piedi: un destro a botta sicura respinto con i piedi da Pucci.

Verduci 7 – Un treno ad alta velocità a sinistra. Sale e scende con frequenza lungo il suo binario, sfiorando anche il gol con un tiro terminato sull’esterno della rete.

Tongya 6.5 – Fonte di fantasia e ispirazione per la manovra bianconera. Quando ha il pallone tra i piedi trova sempre la giocata vincente, come in occasione dell’assist per Lipari.

Dragusin 7 – Il vero baluardo difensivo per la Juventus. Difficile da superare nell’uno contro uno: prestazione granitica fino a questo momento.

Riccio 6.5 – Meno brillante rispetto al compagno di reparto, cerca con i suoi lanci di impostare l’azione dalle retrovie. Patisce un po’ di più in fase difensiva. Dal 54’ Spina 6 – Garantisce muscoli e fisicità alla linea difensiva.

Sterrantino 6-5 – La Juventus attacca poco dal suo lato di competenza, con la velocità di Abou sfruttata maggiormente. Bei movimenti, ma fatica ad entrare nel vivo delle azioni. Dal 54’ Zanchetta 6.5 – Ricarica le pile con i suoi colpi di genio.

Sekulov 7.5 – Un pallone morbido verso Verduci stava per propiziare l’immediato vantaggio bianconero. Pregevole il suo apporto in zona offensiva. Nel finale si toglie anche la soddisfazione del gol.

Lipari 7.5 – Dategli un pallone nell’area piccola e lui non sbaglia. Gol da vero rapinatore che porta in vantaggio la Juve e sottolinea ancora il suo killer instinct. Dal 69′ Da Graca 8 – Decisivo il suo ingresso in campo per le sorti del match. Dà fisicità e forza fisico al reparto avanzato, firmando il vantaggio da vero rapinatore d’area. Sfiora anche la doppietta con una conclusione respinta da Pucci.

Brentan 6.5 – La mente della squadra. Giocate semplici, passaggi corti, senza commettere sbavature. Prezioso il suo contributo nell’impostare l’azione.

Abou 7.5 – Scheggia impazzita nell’attacco di Pedone. La sua velocità è un’arma letale e i suoi strappi ammattiscono la retroguardia degli aquilotti. Dall’82’ Fontana 7 – Pochi minuti per entrare nel tabellino dei marcatori.