Primavera 1 2020/2021: chi sono i talenti da monitorare per la nuova stagione

© foto Instagram Chibozo

Primavera 1 2020/2021: ecco i calciatori più interessanti da monitorare in vista dell’inizio della prossima stagione

Riparte il campionato Primavera 2020/2021, con 16 squadre ai nastri di partenza per la nuova stagione. Quali sono i calciatori da osservare con più attenzione in quest’annata? Ecco i migliori talenti del campionato da segnarsi in agenda.

Primavera 1 2020/2021: le possibili sorprese

Lente d’ingrandimento puntata su quei calciatori che potrebbero davvero sorprendere in questa nuova stagione. L’ottima stagione in Primavera 2 lo scorso anno per Cuellar con la Spal e per Intinacelli con l’Ascoli necessita di un’evidenza importante per la promozione delle rispettive squadre, con il palcoscenico del Primavera 1 che potrebbe consacrare i due baby attaccanti. La classe 2002 è scritta sulla carta d’identità di due centrocampisti in forza all’Atalanta: Panada e Sidibe, tra i calciatori più interessanti dell’intero campionato e attorno ai quali verrà costruito l’abito tattico dell’Under 19 della Dea. È dalla regia che nascono e prendono forma le azioni: regia affidata alla Fiorentina a Bianco che, insieme a Krastev, costituisce il fiore all’occhiello della formazione Primavera di questa stagione.

Capitolo Juve. Tra i volti nuovi della squadra di Bonatti figurano i difensori Hajdari e Nzouango, mentre in avanti c’è curiosità per il possibile inserimento dell’ex Chelsea Iling-Junior. Le scommesse riguardano i 2003 saliti dall’Under 17: il centrocampista Miretti e gli attaccanti Bonetti e Chibozo, protagonisti assoluti lo scorso anno e attesi al salto di categoria. Brentan, ex Juve, avrà più tempo a disposizione per imporsi quest’anno alla Sampdoria dopo i primi mesi della stagione passata, e la curiosità riguarda anche Celesia del Torino, da sempre chiacchierato dagli addetti ai lavori come uno dei migliori talenti del vivaio granata. Chiude un trittico di nomi in casa Lazio: Kais Nasri, cugino del celebre Samir, Moro (che ha esordito in Juve-Lazio della stagione passata) e Zilli, ariete offensivo di grande prospettiva.

Giocatori Primavera 1 2020/2021: le conferme per il nuovo anno

isole salomone italia

Non solo sorprese, però, perché all’appuntamento con la nuova stagione si presentano anche alcuni calciatori in cerca di conferma. L’ottima stagione in Primavera 2 con il Milan di Colombo e Tonin ha proiettato i riflettori sui due gioielli rossoneri, chiamati a trascinare il Diavolo anche nella massima serie. Talenti luminosi non possono che rimpolpare l’Under 19 dell’Atalanta, con due nomi su tutti in grado di collocarsi tra i migliori prospetti dalla loro generazione: Piccoli e Traore. I 2002 avranno un ruolo importante quest’anno, per cui in casa Inter il peso e le responsabilità saranno caricati in parte su due ‘veterani’ di questa formazione: Persyn e Oristanio.

Solamente 18 anni ma già un’esperienza importante l’annata passata in Serie C. Trattasi di Dragusin e Ahamada, che hanno fatto da spola tra Juve Primavera e Under 23 e sono in cerca di conferma in questa stagione. Loro, così come Tongya, che ha brillato a fasi alterne lo scorso campionato ed è motivato a riscattarsi. L’esordio allo Stadium contro la Juventus ha segnato una tappa importante nella crescita di Calafiori che, tra Primavera e prima squadra, potrebbe vivere una stagione di consacrazione. Una famiglia d’arte alle spalle, Conti, guiderà il suo Cagliari insieme ad un’altra certezza, Kanyamuna. L’Empoli, invece, riparte da due calciatori chiave, in grado di comporre lo scheletro del centrocampo e dell’attacco: Asllani ed Ekong. Giovani ma già di grande esperienza, pronti a vivere una stagione importante. E il riscatto è il minimo comune denominatore dopo un’annata, quella passata, interrotta prematuramente causa Covid-19. Gli ingredienti per assistere ad un campionato ricco di spettacolo ci sono tutti, con l’agenda già piena di nomi da tenere in considerazione in ottica presente e futuro.

LEGGI ANCHE: Juve Primavera-Sampdoria 4-0: vittoria in partitella per i ragazzi di Bonatti

Condividi