PUNTO A CAPO – Il mercato stringe, Emre Can ha fretta

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus e Borussia trattano ad oltranza per il centrocampista, ai margini del progetto di Sarri. L’addio è imminente ma bisogna accelerare

Non c’è più tempo, e il destino di Emre Can si deciderà proprio sul gong del calciomercato. La trattativa tra Juventus e Borussia Dortmund non si è ancora chiusa ma il giocatore ha puntato i piedi, si è promesso ai tedeschi e spinge per l’addio. Ultime ore di mercato decisive per trovare l’accordo e definire la formula del trasferimento: la più probabile al momento pare un prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni, e proprio queste condizioni sono ancora argomento di discussione. La Juve è stata chiara formalizzando una richiesta di 30 milioni di euro, non meno.

Emre Can si è impegnato per trovare una squadra che garantisse quella cifra (100% plusvalenza per la società bianconera che ha ingaggiato il tedesco a parametro zero nel 2018 dal Liverpool), il Borussia al momento ha offerto 25 più bonus ed è rimasto poco tempo per trattare. Il rapporto tra Emre Can e Sarri è naufragato dopo l’esclusione dalla lista Champions, tra i due non c’è mai stato un chiarimento e nelle ultime settimane il centrocampista ha chiesto con forza di essere ceduto, per trovare più spazio e guadagnarsi la convocazione ai prossimi Europei. La Juve ha deciso di assecondare la sua volontà ma a condizioni – e soprattutto cifre – ben definite. Le prossime ore saranno decisive per la fumata bianca, Emre Can aspetta solo il via libera per un biglietto di sola andata per la Germania, il tempo è quasi scaduto.

Condividi