Sabatini: «Conte? Se non perdeva con la Juve era in testa»

© foto Youtube

Le parole di Sandro Sabatini, giornalista, sul momento dell’Inter e della Juventus, dopo la polemica di Conte

Sandro Sabatini ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva, commentando le parole polemiche di Conte e il momento dell’Inter, seconda a -5 dalla Juve.

IL COMMENTO – «Se frasi sul calendario non le capisco, faccio fatica a stargli dietro. Se l’Inter non perdeva con la Juve le 2 partite, in testa c’èra lui. Ricordiamoci che questo è un campionato di emergenza che si sta svolgendo nel miglior modo possibile. Quando vince Conte è una persona, quando pareggia un’altra, quando perde è un uomo distrutto. La frase sul calendario è molto pericolosa, è un attacco a Marotta che pochi hanno colto. Prendo le distanze da chi la definisce una grandissima stagione perché se l’Inter arriva seconda, conferma la griglia di partenza. Ieri il fallo di Kolarov su Lautaro c’èra, ma a parte questo non ricordo grandi torti arbitrali contro l’Inter in questo campionato».

Condividi