Sarri: «80 minuti di qualità, non ci era mai successo»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match dello Stadium tra i bianconeri ed il Cagliari

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match dello Stadium tra bianconeri e Cagliari. Il tecnico toscano ha commentato la prestazione dei suoi uomini.

QUALITA’ – «Abbiamo fatto 80 minuti sul livello dei primi 45 con Udinese, Sampdoria e Napoli. Era una qualità che prima avevamo espresso solo a sprazzi».

AGGRESSIVITA’ – «Possiamo farlo solo se siamo ordinati e vicini alla persa per pressare immediatamente certe situazioni».

RAMSEY – «Ha fatto una buona partita, sta trovando continuità dopo un periodo di infortuni continui. Sta salendo di condizioni fisica, ha giocato molto bene dal punto di vista difensivo. Nella fase offensiva ha ancora margine: in un paio di situazioni migliori poteva fare meglio».

CUADRADO – «Dal punto di vista della linea è abbastanza ordinato, è più disordinato se parliamo di tattica individuale e di chiusura nell’uno contro l’uno. Poi ha energia nella fase di spinta e in queste partita dove c’è densità centralmente diventa un giocatore importantissimo».

CAMBIARE MODULO – «Questa è la difficoltà maggiore di questo momento. Coi due moduli siamo molto diversi. Dalla parte di Cristiano cambiano completamente i movimenti difensivi. È una difficoltà che spero di ovviare in questo periodo in cui possiamo allenarci di più».

MERCATO – «Pago una cena al direttore che mi ha tolto un mese di domande inutili. Io mi intendo poco di mercato e a volte non so rispondere. È una squadra difficile da migliorare soprattutto nella sessione di gennaio».

RABIOT – «Ha fatto una buona partita, in crescendo. Le piccole difficoltà che ha vuto gliele ho create io mettendolo a destra. Sono contento perché ha fatto una partita ordinata, facendo un’ottima posizione».

DE LIGT – «Diventerà uno dei migliori difensori del mondo. Ha fatto un percorso nei primi 5 mesi devastanti in termini di ambientamento. In questo momento è andato un po’ in appannamento per qualche acciacco fisico ma è normale. Demiral sprizza energia e sta molto bene mentalmente e fisicamente».

NAPOLI-INTER – «Stasera porto fuori casa Ciro, il mio cane».

Condividi