Sarri e quel retroscena di spogliatoio: «C’era una classifica, il primo prendeva tutti i soldi»

© foto www.imagephotoagency.it

Maurizio Sarri e quel retroscena di spogliatoio: il racconto dell’aneddoto legato all’allenatore toscano. Le dichiarazioni

Qual è il vero dietro le quinte di Maurizio Sarri? Com’è l’allenatore toscano lontano dal campo? A rispondere è stato Ronaldo Vanin, allenato da lui nel 2011/2012 quando vestiva la maglia del Sorrento. Il terzino destro ha svelato il clima della squadra in quel periodo, raccontando anche un retroscena di spogliatoio. LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE 

«Dentro al campo è molto esigente, sempre alla ricerca della perfezione. Fuori dal campo, invece, è una persona eccezionale. Nello spogliatoio, il gruppo viveva tranquillamente. Ci faceva divertire, creando anche delle piccole ‘competizioni’ in ogni allenamento. Attraverso degli esercizi e delle attività a punti tra noi nelle varie sedute, veniva stilata poi alla fine una classifica. Chi arrivava ultimo pagava, mentre il primo ritirava i soldi…(ride ndr). Era un modo per tenere alta la concentrazione e mantenere viva e sana la competizione. Usciva fuori un po’ una ‘guerra’ in ogni allenamento».