Scholes accusa Deschamps: «Urlò come una ragazzina, rimasi distrutto»

© foto www.imagephotoagency.it

Scholes accusa Deschamps: «Urlò come una ragazzina, rimasi distrutto». Le dichiarazioni dell’ex centrocampista del Manchester United

Paul Scholes, ex bandiera del Manchester United, è tornato a parlare al podcast A Goal in One di un episodio risalente alla semifinale di Champions del 1999. All’epoca, nel match di ritorno contro la Juventus, fu ammonito per un intervento su Deschamps e, in quanto già diffidato, costretto a saltare la successiva finale contro il Bayern Monaco.

L’ex centrocampista ricorda col dente avvelenato: «Ho contrastato Deschamps, un’azione che ho rivisto più volte. E ad essere onesti non penso fosse fallo. Era proprio davanti all’arbitro, ha urlato come fosse una ragazzina, il che non mi ha aiutato per niente. Mi ha fatto ammonire e ho saltato la finale. Ma magari non avrei potuto giocare comunque, non si sa mai. Sono cose con cui devi convivere. Ovviamente all’epoca ero distrutto, ma non potevo farci nulla».

 

Condividi