Sconcerti: «La Juve ha troppi debiti, difficile raddrizzare la barca»

sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Il giornalista Mario Sconcerti parla dei conti della Juve: «Ha troppi debiti, è difficile raddrizzare la barca»

Mario Sconcerti parla a Tmw Radio del bilancio della Juve e dei debiti della società bianconera. Le sue parole.

BILANCIO«Sicuramente Ronaldo ha cambiato gli equilibri, ma non è solo lui. La Juve ha ingaggi altissimi e in questo momento ha quasi il doppio dei debiti della Roma. Poi vero che alle spalle della Juventus c’è una multinazionale molto ricca ma, per esperienza, quando i debiti superano le centinaia di milioni, è sempre molto difficile raddrizzare la barca. Da qualche parte paghi».

PJANIC ARTHUR«Sarri non vuole Pjanic, e questo è chiaro. Di Arthur parlano tutti benissimo, ma dall’inizio quest’anno ha giocato quattro partite. A volte ho l’impressione che sia un finto scopo, cioè che la Juventus faccia pensare di dirigersi su di lui per poi andare a cercare il sostituto di Pjanic da altre parti. Ma anche lì vedi che sono alla ricerca di scambi, forse hanno problemi nel pagare direttamente un acquisto. Il sostituto di Pjanic è Bentancur, ma i registi devono essere due perché si gioca in venti, non in undici. Mi sembra che il mercato juventino fino ad ora sia abbastanza confusionario. Difficile riuscire ad immaginare quale, delle idee attuali, rimarrà in terra».

Condividi