Sconcerti: «La Juve non ha un centravanti per cambiare le partite»

Iscriviti
sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus approda in finale di Coppa Italia. L’analisi di Mario Sconcerti sulla sfida di ieri sera contro il Milan

Mario Sconcerti, nel corso del suo editoriale sul Corriere della Sera, ha analizzato la semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Milan. Ecco il pensiero del giornalista sui bianconeri.

LA JUVE – «La Juve non ha un attaccante con cui cambiare la partita di Ronaldo e Dybala. Sarri ha convinto Ronaldo a giocare centravanti, ma Ronaldo non lo è mai stato davvero. È attaccante purissimo, ma non centravanti. Per andare al tiro non anticipa il gioco, ha bisogno di saltare l’uomo, esattamente come Dybala. Questo chiude i due terzi delle soluzioni spontanee costruite dalle fasce. Passando i minuti sono andati spegnendosi sia Ronaldo che Dybala. È strano vedere la Juve in difficoltà di organico. Ma nel gioco di Sarri che sta comunque a tratti arrivando, serve un realizzatore spontaneo».

Condividi