Connettiti con noi

Juventus U23

Chi è Simone Iocolano, nuovo acquisto d’esperienza della Juventus

Pubblicato

su

Simone Iocolano Juve: chi è il nuovo acquisto d’esperienza per Zauli. Storia e caratteristiche del calciatore

La Juventus U23 aggiunge esperienza alla sua rosa, piazzando il colpo Simone Iocolano dal Lecco. L’attaccante classe ’89 è il primo rinforzo di gennaio, e insieme a Poli e Brighenti porta a tre lo slot degli Over nella formazione di Lamberto Zauli. 21 presenze e 4 reti in questa stagione per Iocolano nel Girone A, che gli hanno confermato il ruolo da leader nella squadra di De Paola. Per lui sarebbe un ritorno in Piemonte, visto il suo passato all’Alessandria ma soprattutto la città di Rivoli, nella provincia torinese, nella quale è nato e cresciuto.

Iocolano Juve: la storia dell’attaccante classe 1989

L’Ivrea è il primo palcoscenico per Iocolano, nella stagione 2008/2009. 12 apparizioni e 2 reti che gli valgono il passaggio al Bassano Virtus. 7 anni (intervallati da un anno di prestito al Valle d’Aosta) per l’attaccante, che mette a segno 28 reti durante la sua lunga parentesi in Veneto. Nel 2016 arriva la chiamata dell’Alessandria: due anni con i grigi, poi il prestito al Bari che gli consente di maturare la prima esperienza in Serie B. Il Monza scommette su di lui nel biennio 2018-2020, mandandolo poi in prestito per una stagione alla Virtus Entella. Dal 2020/21 è un giocatore del Lecco: 29 presenze, 10 reti e 8 assist al suo primo anno, mai aveva fatto così bene.

Iocolano Juve: profilo e caratteristiche tecniche del nuovo acquisto

L’habitat naturale di Iocolano è senza dubbio la fascia sinistra, nella quale va ad agire nel ruolo di esterno alto. È stato impiegato con frequenza anche sulla trequarti e sulla corsia opposta, così come in un raggio d’azione più basso. Ha svolto tutti i ruoli del centrocampo: dal regista alla mezz’ala, destra e sinistra, mostrando duttilità e senso di adattamento. Bravo nell’uno contro uno, Iocolano è un esterno di grande intelligenza tattica, capace di capire i momenti della partita e colpire. Esperienza e qualità al servizio della squadra, con dribbling, cross e facilità di tiro tra le armi nel suo identikit. La Juventus U23 lo sa: sono due i gol messi a segno da avversario contro i bianconeri… Ormai, il passato.