Sintesi Juve Parma 2-1: Cristiano Ronaldo pigliatutto!

Iscriviti
ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Juve e Parma si sfidano all’Allianz Stadium nella ventesima giornata di Serie A: risultato, tabellino, sintesi e moviola della partita

(Giovanni Albanese inviato all’Allianz Stadium) – Il concetto di joya, per Cristiano Ronaldo, è quando tutta la squadra gioca da squadra. E lui, che è la stella, brilla anche grazie agli altri. Così da considerare quel pallone d’oro, che proprio tutti tengono a fargli vincere a fine anno, la naturale conseguenza di una stagione vincente. CRONACA DEL MATCH

Al minuto cinquantasette di Juve-Parma, il portoghese non può che esaltarsi: Bonucci recupera palla, Pjanic imbuca per Dybala che da posizione defilata confeziona l’assist per CR7. Tanti piedi buoni in un’azione verticale che dura quindici secondi è difficile trovarne.

Cristiano, premiato nel pre gara miglior MVP di dicembre, è già protagonista assoluta nel primo tempo, sua la rete juventina che sblocca il risultato prima dell’intervallo. Il Parma prova a riaprirla con Cornelius, bravo a sorprendere in area la retroguardia bianconera su un calcio piazzato.

Al sessantesimo, Sarri carica in avanti e inserisce Higuain per riempire l’area dei ducali. La manovra della squadra di Sarri, sia in fase offensiva che in fase difensiva, appare armonica: con Pjanic che funge quasi da pilota automatico e Rabiot in crescita che segue a ruota, al netto di un leggero calo sul finale.

E’ una grande Juve quella che vince con il Parma 2-1 e che allunga in testa alla classifica di Serie A, ora a più quattro sull’Inter dopo il primo turno del girone di ritorno. I segnali anche quest’anno sono chiari: l’unica squadra da battere in Italia è quella della Vecchia Signora.


Juve Parma: sintesi e moviola

(di Mauro Munno)

8′ Colpo di testa Alex Sandro – Sul primo palo da corner riesce a spizzare verso la porta. Pallone sulla parte alta della rete

13′ Tacco Ramsey – Deviazione sul primo palo sul bel cross di Ronaldo che aveva seminato il panico a sinistra

21′ Infortunio Alex Sandro – Il brasiliano costretto a chiedere il cambio per un problema fisico, al suo posto Danilo

24′ Tiro Ronaldo – Due finte di corpo su Gagliolo e botta sul primo palo, attento Sepe in corner

29′ Di Bello colpito dal pallone – L’arbitro dopo un attimo di indecisione decide di fermare il gioco. Ma la Juventus era ripartita in contropiede e Dybala era lanciato verso la porta: strana decisione del direttore di gara visto che la sfera non aveva cambiato possesso

43′ Gol Ronaldo – Il portoghese converge in area, rientra sul destro e lascia partire un diagonale che viene deviato da Darmian ingannando Sepe

51′ Palo Danilo – Il brasiliano riceve da Dybala e spara un grande diagonale col destro. Sepe si allunga e devia sul palo esterno

55′ Gol Cornelius – L’attaccante del Parma stacca da corner in terzo tempo tra Ramsey e Ronaldo. Pallone imparabile per Szczesny

58′ Gol Ronaldo – Dybala, servito da Pjanic, assiste il portoghese in area. Appogglio sul secondo palo del portoghese in porta

66′ Tiro Higuain – Conclusione diagonale dal limite. Sepe immobile ma pallone largo di un metro

80′ Tiro Kucka – Tiro violento e angolato di Kucka, bravo Szczesny a volare ed arrivarci

84′ De Ligt mura Sprocati –Cross basso di Kulusevski per il rimorchio del compagno la cui conclusione a botta sicura viene murata da De Ligt

90′  Tiro Ronaldo – Attento Sepe a chiudere sul suo palo. Si era liberato bene il portoghese

90+1′ Colpo di testa Ronaldo – Anticipato Sepe, ma pallone alto sulla traversa


Migliore in campo Juve: Ronaldo PAGELLE


Juve-Parma 2-1: risultato e tabellino

Rete: 43′ Ronaldo, 55′ Cornelius, 58′ Ronaldo

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro (21′ Danilo); Rabiot, Pjanic, Matuidi; Ramsey (59′ Higuain); Dybala (80′ Douglas Costa), Ronaldo. All. Sarri. A disp. Buffon, Pinsoglio, Rugani, Coccolo, Emre Can, Pjaca, Bernardeschi

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Scozzarella (66′ Sprocati), Kurtic; Kulusevski (88′ Siligardi), Inglese (44′ Cornelius), Kucka. All. D’Aversa. A disp. Colombi, Alastra, Dermaku, Brugman, Laurini, Barillà, Pezzella

Arbitro: Di Bello di Brindisi

Condividi