Sospensione campionato Serie A: c’è il decreto, adesso è ufficiale

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la richiesta di un nuovo decreto per fermare le attività sportive da parte del Coni, il presidente Conte ha confermato il blocco totale

Stop. Semaforo rosso, a data da destinarsi. In questo momento il Paese, su tutti i fronti calcio compreso, ha l’estrema necessità di fare fronte comune per contenere e abbattere il Covid-19. La maxi emergenza va gestita con maggiore attenzione rispetto alle prime fasi: seppur bassa la percentuale di mortalità causata dal Coronavirus, l’incremento smisurato dei soggetti che necessitano cure a regime di terapia intensiva rischia di portare al collasso l’interno sistema sanitario nazionale.

FERMI TUTTI. Dopo la richiesta di un nuovo decreto per fermare le attività sportive da parte del Coni, il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha confermato il blocco totale: anche le partite a porte chiuse, strumento con cui la Serie A stava provando a portare avanti il campionato, non si potranno disputare. «A questo punto dell’emergenza non c’è motivo che proseguano le attività sportive, penso al campionato di calcio – ha detto il capo del Governo -. Anche i tifosi devono prenderne atto». Nelle prossime ore la Federcalcio si adeguerà ufficialmente alle nuove disposizioni in un consiglio federale straordinario, interrompendo momentaneamente le attività. Il nuovo decreto consente invece lo svolgimento di competizioni sportive internazionali, ovviamente a porte a porte chiuse. Juventus, come annunciato sin dal primo momento, si adeguerà alle disposizioni delle autorità.

Condividi