Spinesi: «La Juve subirà l’Inter, attaccanti favoriti a porte chiuse»

dybala juve ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Spinesi: «La Juve subirà l’Inter, attaccanti favoriti a porte chiuse». L’ex centravanti dei nerazzurri sul derby d’Italia di domenica

Gionatha Spinesi, ex attaccante di Inter e Catania, ha parlato ai microfoni di Itasportpress.it del fattore porte chiuse e, più specificatamente, della sfida tra la Juve e i nerazzurri.

PORTE CHIUSE – «Sicuramente potrebbero venire meno a qualche giocatore gli stimoli giusti visto che il pubblico e il rumore di sottofondo possono migliorare le prestazioni ed il rendimento. Il silenzio al contrario potrebbe provocare l’effetto opposto ma c’è una variabile che riguarda gli attaccanti e io che ho per tanti anni ricoperto questo ruolo giocando per 8 partite senza pubblico ne so qualcosa. Per me infatti gli attaccanti “beneficeranno” del silenzio perchè chi fa gol è sempre concentrato e affamato di suo e gli stimoli li ha o con due spettatori sugli spalti o con 70 mila. Giocare un Juve-Catania con il pubblico concede a un attaccante al massimo una o due occasioni, a porte chiuse invece di palle-gol me in partite del genere te ne capitano molte di più perchè l’attenzione dei calciatori avversari non sarà la stessa di giocare davanti a 50 mila spettatori. Per questo prevedo gol doppiette e triplette dei centravanti che potrebbero beneficiare del calo di concentrazione dei difensori che invece hanno più bisogno del pubblico per mantenere alta l’attenzione. Il portiere invece migliora il dialogo con i difensori e potrebbe avere un vantaggio del silenzio nello stadio».

JUVE-INTER – «A porte chiuse le chance di fare risultato per la squadra di Conte salgono e di molto. La Juve non avrà la spinta dei suoi tifosi che a Torino avrebbero dato maggiori stimoli a tutti i calciatori. L’Inter insomma senza pubblico ci guadagna e per me e i campioni d’Italia subiranno, a differenza del match di andata, i nerazzurri».

Condividi