Spugna si presenta ad Empoli: «Se ho quest’opportunità, lo devo molto alla Juventus»

© foto www.imagephotoagency.it

Alessandro Spugna, nuovo allenatore dell’Empoli Ladies, si è presentato così dopo aver chiuso l’esperienza alla Juventus Women Primavera

Alessandro Spugna è diventato il nuovo allenatore dell’Empoli Ladies. Sul sito ufficiale del club toscano, sono state riportate le prime parole dell’ex tecnico della Juventus Women Primavera.

SENSAZIONI – «Le prime impressioni sono state belle e forti; ho trovato una società molto ben organizzata, ambiziosa e che ha grande voglia di costruire qualcosa di importante. Personalmente è una grande opportunità, arrivo da una Primavera e adesso ho la possibilità di guidare una squadra di Serie A come l’Empoli. È un’altra tappa del mio percorso di crescita, che mi ha visto partire dalle leve inferiori, proseguire con la Primavera della Juventus Women e oggi mi porta in un club importante. Voglio ringraziare la Juventus per quanto fatto assieme, in particolar modo Stefano Braghin che mi affidò la Primavera due anni fa e Rita Guarino che mi ha aiutato moltissimo nella mia crescita. Il ringraziamento è d’obbligo e se oggi ho questa grande opportunità lo devo molto al club bianconero».

OBIETTIVI – «Il mio obiettivo è quello di migliorare le giocatrici giorno dopo giorno per far crescere il gruppo e conseguentemente riuscire a raggiungere i risultati. Voglio una squadra che giochi con coraggio tutte le gare, senza timori, e che con il tempo riesca ad alzare sempre più l’asticella. L’Empoli da sempre è una società che crede molto nei giovani; ho avuto modo di incrociarla più volte e ho sempre affrontato squadre forti e organizzate, con giovani di grandi prospettive, che rispecchiano il credo ed i valori del club. Abbiamo una rosa con diverse calciatrici di livello e il nostro compito sarà proprio quello di farle maturare, con l’obiettivo di costruirci i potenziali talenti in casa».

RIPRESA – «Dopo quello che abbiamo passato non vedo davvero l’ora di tornare ad allenare e giocare le partite. Ci ritroveremo il prima possibile per iniziare la nuova stagione di un calcio femminile che è cresciuto tanto e vuol continuare a farlo. Il Mondiale dello scorso anno ha dato una spinta importante ed altrettanto ha fatto l’arrivo delle numerose società professionistiche che oggi offrono una crescita continua a tutto il movimento».

Condividi