Tagliavento l’arbitro di Lazio-Juve: le proteste dei tifosi biancocelesti

tagliavento
© foto twitter

Sarà Tagliavento ad arbitrare Lazio-Juventus, la finale di Coppa Italia di mercoledì sera all’ “Olimpico”. Ma ai tifosi biancocelesti la designazione è mal digerita: ecco perchè

Paolo Tagliavento è l’arbitro designato per la finale di Tim Cup fra Lazio e Juventus. Il primo step bianconero per il tanto agognato Triplete. Fino ad ora sono 27 le volte in cui la società bianconero ha incontrato il fischietto di Terni con un bilancio in attivo, ma non di molto: 11 vittorie, 5 pareggi e 10 sconfitte. L’ultimo k.o risale al girone d’andata nella gara persa a sorpresa contro l’Inter di De Boer. Ma i tifosi laziali non hanno preso bene per niente la scelta, andando a ripescare la foto dell’abbraccio Buffon-Tagliavento proprio al termine di Juventus-Lazio 2-0 di Campionato. In quell’occasione Tagliavento era nelle vesti di arbitro addizionale. Lo stesso fischietto di Terni fu poi protagonista del famoso gol-non gol di Muntari (che anche Allegri si ricorderà bene).

RIGORE – La Lazio con lui ha perso 13 partite, ma quello che gli viene rimproverato è soprattutto il rigore concesso a Dzeko nel derby del 2015, per il fallo di Gentiletti fuori area. A Formello e dintorni non hanno sicuramente preso bene la sua designazione. Anche perchè lo stesso Tagliavento era stato indagato (e poi prosciolto) ai tempi di Calciopoli per presunti favoreggiamenti pro Bologna proprio contro la Lazio. Ora però tocca far parlare il campo, perchè alla fine è quello che conta.

Articolo precedente
andrea agnelliCaso Agnelli, la deposizione del presidente chiude la pratica Juve
Prossimo articolo
mandzukicMandzukic e l’infortunio alla schiena: quando rientrerà?