I tifosi bianconeri sul web: «Vogliamo il gemellaggio con la curva della Lazio»

© foto Massimo Pinca

La petizione che ha fatto il giro del web nei giorni scorsi avrebbe attirato l’attenzione di tanti tifosi bianconeri quanto laziali sui precedenti storici delle rispettive squadre

«Ci eravamo tanto amati», ma anche… odiati! Correva infatti l’anno 2000 e la Juventus di Ancelotti venne sconfitta a Perugia (sotto un diluvio universale) perdendo lo scudetto a vantaggio della Lazio di Eriksson. In mezzo c’è stato soprattutto il 5 maggio 2002, quando i biancocelesti beffarono un’Inter venuta all’Olimpico con il tricolore praticamente già cucito sul petto ma tornata a Milano sotto shock e a mani vuote. Recentissime invece le parole di Simone Inzaghi prima del derby poi vinto con la Roma: «Aiutiamo la Juventus a vincere lo scudetto», che lasciano ben intendere. Ecco il testo integrale della petizione da parte di alcuni tifosi bianconeri che invocherebbero a gran voce il gemellaggio: «La Juventus storicamente non ha un grande numero di gemellaggi. In Italia attualmente la Vecchia Signora, in maniera ufficiale non è gemellata con nessun’altra tifoseria dello stivale. Fuori dall’Italia invece, esistono accordi di gemellaggio con i tifosi organizzati dell’ADO Den Haag, compagine olandese, e con quelli del Legia Varsavia, formazione polacca. Nel 2011 si è rinforzata anche l’amicizia con i sostenitori della squadra inglese del Notts County – la cui maglia a strisce verticali bianche e nere fu condivisa dalla Juventus fin dal 1903 – mentre nel novembre dell’anno successivo è stata istituita l’amicizia con i sostenitori della squadra spagnola dell’Elche.  Ma in Italia, vuoi per il fatto che la Juventus si è sempre trovata a lottare per i primi posti praticamente con tutte le formazioni più importanti d’Italia, vuoi per un sentimento anti Juve che ha raccolto e unito tutto lo stivale che non tifava la Vecchia Signora, oggi non esiste alcun gemellaggio tra la tifoseria bianconera e un’altra italiana ad eccezione di una semplice amicizia, stima e rispetto reciproco con i sostenitori dell’Avellino».

«Negli ultimi anni invece si è venuta a creare una sorta di simbiosi con una tifoseria importante italiana, quella laziale. La simpatia dei tifosi bianconeri verso la Lazio è una storia nata nel recente passato, soprattutto dopo il famoso 5 Maggio 2002 in cui la vittoria dei biancocelesti contro l’Inter, consegnava lo Scudetto nella mani bianconere. Una ricorrenza ancora oggi festeggiata tra il tifo bianconero, tutto questo grazie alla Lazio. Inoltre la rivalità con la Roma che negli ultimi anni ha lottato con la Juventus per il titolo di Campione d’Italia ed alcuni attestati di stima dei laziali verso dei giocatori della Juventus (Buffon e Bonucci in primis), hanno rafforzato ancora di più questo sentimento di simpatia verso le aquile biancocelesti. Questa simbiosi venutasi a creare con il tempo non può passare inosservata. E nell’era del calcio violento, nell’era del calcio dell’odio (verso la Juventus soprattutto), nell’era del calcio in cui una semplice trasferta bianconera mobilita quasi tutte le forze dell’ordine di una metropoli, ci sentiamo in dovere invece di esaltare una proposta di amicizia. Chiediamo che la tifoseria della Juventus e la tifoseria della Lazio pensino in maniera seria e concreta ad un gemellaggio. Sarebbe il primo per la Juventus in Italia con una squadra storicamente importante. Sarebbe un segnale importante per tutto il calcio italiano!». The show must go on?

Articolo precedente
monacoI gioielli del Monaco, tra le interessate anche la Juve
Prossimo articolo
giancarla tenivellaGiancarla Tenivella: «Juve, 2-1 a Monaco e poi il Real»