Torino Juve: Bernardeschi e la difficoltà nel trovare spazi in mezzo

bernardeschi
© foto www.imagephotoagency.it

La Juve e Bernardeschi stanno trovando troppi pochi spazi tra le linee contro il Torino. Il centro è ben coperto

Il derby della Mole si sta rivelando piuttosto ostico per la Juventus, che sta molto soffrendo la fisicità del Torino. I granata di Mazzarri si distinguono per marcature a uomo molto aggressive, ma finora Mazzarri non sta esasperando il pressing alto. In diverse circostanze si è visto un 5311 con Verdi su Pjanic, linee strette e la priorità di blindare il centro.

Per esempio, era la mezzala – Meité – che usciva in pressing sul terzino della Juve, mentre Ola Aina (il quinto di centrocampo) rimaneva più basso. Finora la Juve ha avuto il grosso demerito di non riuscire a muovere bene la struttura avversaria: con pochi spazi tra le linee, si è cercata troppo le verticalizzazione da dietro per le punte, che però hanno portato a poco. Bernardeschi è stato uno dei giocatori della Juve che più ha sofferto i pochi spazi tra centrocampo e difesa avversaria (l’unica volta in cui si è trovato l’ex Firenze tra le linee, Dybala ha avuto un’occasione pericolosa). Vedremo quanto durerà l’attenzione avversaria, ma la Juve deve consolidare meglio il possesso e incidere di più in zona di rifinitura. Inoltre, con De Sciglio che si sovrappone poco, è anche difficile occupare bene il campo in ampiezza.