Udinese-Juve Primavera 1-1: pareggio amaro, il gol di Frederiksen non basta

© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus Primavera è ospite dell’Udinese al Comunale di Manzano: risultato, tabellino, sintesi e moviola del match

(di Marco Baridon) – Dopo il pareggio last minute di Firenze contro la Fiorentina, la Juventus Primavera è ospite dell’Udinese allo Stadio Comunale di Manzano alla ricerca di punti utili per agganciare il sesto posto.

Pareggio amaro per la squadra di Francesco Baldini, che non riesce a centrare i tre punti contro un Udinese già retrocesso. Compagnon porta in vantaggio i friulani, Frederiksen pareggia nel primo tempo. Nella ripresa, però, alla Juve manca il guizzo vincente per portare a casa l’intera posta in palio. Si complica, dunque, la corsa bianconera verso i playoff.


Udinese-Juve Primavera 1-1: sintesi e moviola

1′ Frederiksen ci prova – Primo lampo da parte della Juventus, con la conclusione dalla distanza di Frederiksen. Sventa la minaccia Crespi, che blocca con sicurezza il tiro dell’attaccante ospite.

11′ Gol di Compagnon – L’Udinese passa in vantaggio al primo vero lampo. L’attaccante lavora un gran pallone dentro l’area e, senza alcuna pressione dei difensori juventini, disegna un sinistro a giro che si infila nell’angolino.

25′ Oviszach sfiora il raddoppio – Francofonte perde un pallone sanguinoso a livello della trequarti, dando il via al contropiede friulano. Oviszach si invola verso l’area ospite, calciando dal limite. Straordinario intervento di Loria, che devia in angolo il pallone e nega il 2-0.

29′ Battistella dalla distanza – Ancora Udinese in proiezione offensiva, con un altro tentativo da posizione quasi proibitiva. Battistella calcia dalla distanza, con il suo destro che sibila a fil di palo.

30′ Mancino velenoso di Frederiksen – L’attaccante danese prova a suonare la carica: mancino a giro dal limite dell’area che dà soltanto l’illusione del gol. La sfera, infatti, non inquadra di poco il bersaglio.

32′ Gol di Frederiksen – La Juve pareggia i conti con il protagonista del suo primo tempo, Nikolai Baden Frederiksen. Su un cross telecomandato dalla destra di Rosa, il danese in torsione di testa indirizza il pallone sotto l’incrocio.

39′ Tentativo di Leone – La Juve, sulle ali dell’entusiasmo, prova a graffiare in avanti. Conclusione da lontano di Leone che sorvola di poco la traversa.

42′ Gkertsos pericoloso – Il centrocampista classe 2000 spaventa Loria con un destro violente, che sfiora il palo e si spegne di pochissimo sul fondo.

57′ Guizzo di Monzialo – Scambiano i due neo-entrati, Petrelli e Monzialo. Quest’ultimo riceve il suggerimento del compagno e crossa dal fondo. Un traversone che si trasforma in un tiro e viene smanacciato lontano da Crespi.

63′ Oviszach sbatte su Loria – Sono ancora i ‘guantoni’ di Loria a salvare la Juve. Compagnon inventa per Oviszach che calcia di prima intenzione, trovando la risposta sicura dell’estremo difensore ospite.

74′ Crespi mura Petrelli – Monzialo apparecchia la conclusione per il numero 22, che si sposta il pallone sul destro e mira con precisione l’angolino. Non si fa sorprendere, però, con una presa a terra Crespi.

79′ Loria decisivo – L’ennesimo intervento del portiere juventino tiene a galla la squadra di Francesco Baldini. Conclusione di Oviszach da posizione defilata respinta con i pugni da Loria.

94′ Oviszach impegna Loria – Si rinnova il duello tra i due protagonisti in campo, con il bolide da lontano del numero nove bloccato dal portiere juventino.


Migliore in campo della Juventus Primavera: Frederiksen PAGELLE

Una freccia letale questo pomeriggio. Il suo sinistro è una sentenza quando viene caricato, ma è di testa che pareggia i conti e fa sorridere la Juve.


Udinese-Juve Primavera 1-1: risultato e tabellino

Reti: 11′ Compagnon (U), 32′ Frederiksen (J)

Udinese (4-3-3): Crespi; Mazzolo, Battistella, Parpinel, Ermacora; Kubala, Gkertsos, Ballarini; Compagnon (77′ Zanolla), Oviszach, Lirussi (71′ Comisso). A disp. Sourdis, Snidarcig, Filipiak, Renzi, Beak, Zanolla, Ndreu, Ilic. All. Daniel.

Juventus (4-3-3): Loria; Rosa, Gozzi, Capellini, Anzolin; Francofonte (69′ Ahamada), Leone (53′ Monzialo), Portanova; Frederiksen (77′ Di Francesco), Markovic, Sene (53′ Petrelli). A disp. Siano, Pinelli, Boloca, Morrone, Vlasenko, Pereira Serrao, Makoun, Penner. All. Baldini.

Arbitro: Pasciuta di Ravenna

Ammoniti: 40′ Leone (J), 45′ Ermacora (U), 68′ Lirussi (U), 72′ Mazzolo (U), 89′ Gkertsos (U).