Vucinic verso Roma-Juve: «Sarri mi piace, voglio godermi un gran match»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Vucinic verso Roma Juve: «Sarri mi piace, voglio godermi un gran match». Le parole del doppio ex della sfida dell’Olimpico

Mirko Vucinic, ex attaccante di Roma e Juventus, ha parlato in avvicinamento alla sfida in programma domenica sera all’Olimpico.

MATCH – «Vorrei godermi una grande partita, con tanti gol: non mi interessa il risultato, non parlo da tifoso».

PRESENTE-PASSATO – «La mia Roma era nettamente superiore: se non avessimo avuto davanti l’Inter, avremmo vinto lo scudetto. Questa Juve, invece, è più forte, perché Cristiano Ronaldo, con il suo carisma e i suoi colpi, trasmette una mentalità sempre più vincente».

SARRI O FONSECA – «Sarri. Mi piace la ricerca del fraseggio, il tentativo di conquistare campo con tanti passaggi corti e poi l’imbucata improvvisa. Stimo molto pure Fonseca: lui e Petrachi hanno cominciato un lavoro che mi intriga».

UOMO DEL MATCH – «Pjanic e Zaniolo. Ma incideranno tantissimo i tifosi romanisti, che possono trascinare la loro squadra. Zaniolo ha grandi qualità, però dovrà essere forte nella mente: quando sei in cima, è più facile cadere. Per me, De Ligt? E’ già un campione: non si deve abbattere, l’errore di un difensore risalta di più».

SCUDETTO – «E’ una storia tra Juventus, ancora favorita, e Inter, che con Conte si è avvicinata tantissimo. Se poi avrà anche Vidal, Conte, numero uno al mondo, diventerà un osso durissimo sino in fondo. Conte allenatore più importante della mia carriera? Alt. Davanti a tutti, metto sempre Zeman per quanto mi ha insegnato nel Lecce. Con le sue lezioni sul gioco offensivo, mi ha lanciato nel grande calcio».

Condividi