Zambrotta: «CR7 e Messi entrambi fenomeni. Vi svelo la mia top 11»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Juve Gianluca Zambrotta ha parlato del duello Messi-Cristiano Ronaldo e ha stilato la sua formazione ideale

Gianluca Zambrotta, ex laterale della Juventus, ha parlato a Tuttosport dicendo la sua sull’eterno duello Messi e Ronaldo (ha giocato con Leo agli inizi della carriera) e ha stilato la sua top 11.

MESSI E CRISTIANO RONALDO – «Sono entrambi numeri uno, ma sono molto diversi dal punto di vista del tipo di talento. Ronaldo è un talento che ha dovuto costruirsi nel tempo: lui è il top dal punto di vista mentale. Vuole sempre eccellere. Ha l’ossessione del lavoro. Messi, con cui ho giocato per due anni, è il classico talento puro: nato così, come Maradona. Già quando era giovane dimostrava quella sua padronanza della palla col mancino impressionante, quella sua velocità di pensiero incredibile. Doti che ha potuto esaltare ed esprimere al meglio anche grazie al fatto di essere cresciuto nella cantera blaugrana».

TOP 11 – «Scelgo sicuramente Buffon in porta. Davanti non posso non mettere Cannavaro, Nesta e Maldini che sono stati tre giocatori che hanno fatto la storia del calcio mondiale. E dunque, già con questi 4 in difesa, si potrebbe giocare con tutti attaccanti in avanti. Ma a centrocampo metto Pirlo, Xavi e Iniesta. Zidane trequartista alle spalle di Messi, Del Piero e Nedved. Ne restano fuori tanti come Ibrahimovic, Eto’o, Ronaldinho, Trezeguet, Henry, Kakà, Shevchenko… Una infinità. Ma indico quelli che mi hanno colpito di più per tante cose: talento puro e costanza, negli anni, nel fare la differenza».

Condividi