Zauli: «La squadra è cresciuta, il segreto è nella quotidianità» – VIDEO


Il tecnico della Juve Primavera Zauli parla dopo la vittoria contro il Napoli per 1-0: l’analisi del mister bianconero

(dal nostro inviato) – La Juve Primavera inizia l’anno nel modo migliore: con una vittoria sul Napoli. Lamberto Zauli, dopo il match, ha analizzato così la sfida.

VITTORIA «I nostri obiettivi sono chiari. Vogliamo cercare di far crescere i ragazzi e poi, in questo campionato, i ragazzi sono grandi da pensare che i risultati siano importanti. La squadra è cresciuta molto, è un momento positivo, ci tenevamo a riprendere subito. Contro il Napoli non era facile, siamo contentissimi della partita. Il rammarico è non averla chiusa nel primo tempo perché andava chiusa per volume di gioco creato. Siamo stati bravi anche a soffrire su qualche palla sporca. Il mio compito è quello di far crescere i tanti ragazzi: vogliamo farli crescere e farli diventare grandi ottenendo anche risultati».

RANOCCHIA E TONGYA«Due ragazzi importanti, per la Juventus conta molto perché sono stati fatti investimenti. Come loro tutta la squadra: la conseguenza sono proprio i risultati. Siamo ancora nel girone d’andata, voglio farli progredire così che la società possa fare le sue valutazioni a fine stagione».

NAPOLI – «La classifica è cortissima. Ho parlato con Baronio che è stato mio compagno al Vicenza. L’anno scorso all’Empoli abbiamo fatto 2 punti in 9 partite ma ho sempre detto ai ragazzi che il risultato finale si guarda a maggio. Loro hanno tirato fuori il meglio riuscendo a salvarsi. Ci siamo scambiati qualche opinione e mi auguro che il Napoli si salvi».

SEGRETO «È la quotidianità, il martellamento di richiedere ai ragazzi che ogni allenamento è quello per migliorarsi. Le partite possono andar bene o male ma i ragazzi si allenano alla cultura del sacrificio. Il miglioramento sta nella quotidianità».