Acerbi sullo Scudetto: «Lasciate parlare Juve e Inter, noi terzo incomodo»

© foto www.imagephotoagency.it

Acerbi sullo Scudetto: «Lasciate parlare Juve e Inter, noi terzi incomodo». Il difensore della Lazio sull’argomento caldo del tricolore

Francesco Acerbi, difensore della Lazio, è intervenuto ai microfoni di DAZN dopo il pareggio contro il Verona all’Olimpico.

SULLA GARA – «Dopo la partita non si parla di nulla. Sappiamo che abbiamo fatto una grande prestazione contro una squadra che giocava uno contro uno e che fisicamente sta benissimo. Noi abbiamo creato occasioni, a loro abbiamo concesso qualcosa. E’ un peccato ma è un punto guadagnato, non abbiamo preso gol e abbiamo fatto la partita. Merito del Verona».

LA STAGIONE DELLA LAZIO «Mi faccio sempre trovare pronto. Tutti noi stiamo facendo cose importanti. Abbiamo fatto quello scatto di essere consapevoli della nostra forza ma essendo umili allo stesso tempo. Quest’anno in campionato stiamo facendo cose importanti. Sappiamo cosa vogliamo, sappiamo che sarà una lotta importante da qua fino alla fine. Io voglio andare all’Europeo e voglio giocarlo».

OBIETTIVO E PRESSIONE – «La pressione la mettono gli altri. Il nostro obiettivo è la Champions. Non posso negare che se siamo dove siamo ora a cinque partite dalla fine saremo degli stupidi a non pensare a qualcosa in più. Vedremo dove saremo fra qualche mese».

PAROLA SCUDETTO«No. Noi scherziamo su tutto. Guardando la classifica è normale che sogni ma guardiamo sia più in alto di dove siamo ma anche che siamo a +11 dalla quinta. Lasciate la Juve e l’Inter parlare fra di loro, noi siamo lì da terzi incomodi».

Condividi