Connettiti con noi

Hanno Detto

Agente Eriksen: «Vuole capire cosa sia successo». Rientro in campo? Gli esperti…

Pubblicato

su

L’agente di Christian Eriksen, Martin Schoots, ha parlato così del calciatore danese dopo il malore accusato ad Euro 2020

Martin Schoots, agente di Christian Eriksen, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, svelando le condizioni del suo assistito.

«Ci siamo sentiti stamattina (ieri, ndr). Ha scherzato, era di buon umore, l’ho trovato bene. Vogliamo tutti capire cosa gli sia successo, vuole farlo anche lui: i medici stanno facendo degli esami approfonditi, ci vorrà del tempo. Era felice, perché ha capito quanto amore ha intorno. Gli sono arrivati messaggi da tutto il mondo. Ed è rimasto particolarmente colpito da quelli del mondo Inter: non solo i compagni di squadra che ha sentito attraverso la chat, ma anche i tifosi. Christian non molla. Lui e la sua famiglia ci tengono che arrivi a tutti il loro grazie. Mezzo mondo ci ha contattato, tutti si sono preoccupati. Ora deve solo riposare, con lui ci sono la moglie e i genitori. Anche domani (oggi, ndr) resterà in osservazione, forse pure martedì. Ma in ogni caso vuole fare il tifo per i suoi compagni contro il Belgio»

In merito agli sviluppi della sua carriera e di un possibile ritorno in campo, si sono espressi alcuni cardiologi di rinomata fama parlando a La Gazzetta dello Sport: «Credo che la serie di analisi a cui si dovrà sottoporre renda difficile ipotizzare che per l’inizio del campionato sia in campo» dice Bruno Carù che nel 1996 si occupò del caso Kanu. «In Italia le prove d’idoneità sono scrupolose. Se Eriksen tornerà significa che non ci saranno problemi», ammette Fabio Pigozzi che è presidente della Federazione mondiale dei medici sportivi.