Agnelli e gli eSports: quella minaccia diventata opportunità

agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Agnelli e gli eSports: quella minaccia diventata opportunità. La Juventus si è lanciata in un settore destinato a decollare

Era il 24 ottobre quando Andrea Agnelli, davanti all’Assemblea degli Azionisti di Juventus, toccava – per molti sorprendentemente – il tema degli eSports.

«Tra le minacce, che dovranno diventare un’opportunità vediamo i dati relativi al mondo degli eSports. Un dato su tutti: nel 2017 la Finale di League of Legends, uno dei principali giochi degli E-Sports, ha avuto 58 milioni di spettatori. E questi dati sono in crescita. Gli sport tradizionali quindi sono in decrescita relativamente alle fasce di età più basse, mentre le nuove attività nel campo dell’intrattenimento, tra cui gli E-Sports, sono in fortissima crescita. Su questi elementi dobbiamo effettivamente riflettere», le sue parole.

E la Juventus vi ha riflettuto bene visto che nel giro di qualche mese è stata assemblata una squadra iscritta alla eSerie A TIM, il nuovo campionato italiano, attualmente sospeso, per videogiocatori professionisti. Si tratta di un settore destinato a decollare, molto attrattivo per le nuove generazioni: il coinvolgimento nelle ultime settimane di fermo del calcio reale è già cresciuto notevolmente.