Agnelli: «Coi media un rapporto leale, la prima pagina più bella…»

© foto www.imagephotoagency.it

Agnelli: «Coi media un rapporto leale, la prima pagina più bella…». Il presidente della Juventus intervistato da Tuttosport

Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha raccontato a Tuttosport il suo rapporto col quotidiano torinese e i media in generale. L’intervista è stata realizzata in occasione del 75esimo compleanno del giornale.

MIGLIORE PRIMA PAGINA – «La prossima. Come nei risultati sportivi, quando ne raggiungiamo uno, di solito penso sempre a quello successivo, Così quando raggiungiamo un traguardo, mi godo il giornale, ma penso alla prima pagine che celebrerà il prossimo successo. Certo, non nego che quel giorno lì è piacevole leggere i titoli come i pezzi che sono celebrativi, ma poi inizio a pensare alla prossima vittoria».

ARTICOLO A CUI È AFFEZIONATO – «Non sono un collezionista di prime pagine ma conservo un articolo di Tuttosport. È la cronaca della partita giocata nel 2010, in Irlanda contro lo Shamrock Rovers per i preliminari di Europa League e mi ricorda, ogni volta che lo rileggo, da dove siamo partiti e dove siamo arrivati».

RAPPORTO COI MEDIA – «Un rapporto leale. Da parte mia sicuramente leale. Sul calciomercato c’ anche un gioco delle parti, forse perché è un argomento che fa sognare e che appassiona tutti, che possono fantasticare su quello che verrà. Per quanto mi riguarda, cioè Andrea e Juventus intesa come società, è un rapporto leale. Quando mi confronto con i media, quando confronto con chi credo abbia capito quando dico determinate cose, quelle sono. Insomma, il fatto di avere un rapporto così leale è importante. Mi aspetto, istituzionalmente, dai media in generale altrettanta lealtà in cambio».

PERSONAGGIO DA INTERVISTARE – «Nel mondo de calcio faccio un po’ fatica a scegliere. Certo, se fossi un giornalista mi piacerebbe lavorare a grandi temi, magari legato allo sviluppo del business. Se dovessi decidere chi intervistare… beh, mi sarebbe piaciuto intervistare in modo approfondito Nelson Mandela».

Condividi