Al-Khelaifi su Dybala: «Agnelli è un amico, lo chiamerò»

© foto www.imagephotoagency.it

Lo sceicco proprietario del Psg ha parlato del possibile trasferimento di Dybala sotto la Tour Eiffel. Ecco cosa ha detto Al-Khelaifi sulla Joya

Dopo le “vacanze” parigine del fratello Mariano, le voci di mercato che vedevano Paulo Dybala prossimo a un trasferimento al Psg si sono moltiplicate giorno dopo giorno. Tanto è bastato per iniziare a far tremare i tifosi bianconeri, consci dei recenti mal di pancia, neanche troppo celati, di Paulo. Per di più i transalpini sono uno dei pochi club che avrebbe la potenza economica per soffiare il talento argentino alla Juventus: essendo la valutazione della Joya superiore ai 150 milioni di euro. Uno scenario molto poco tranquillizzante, insomma.

Dunque che si fa? Perché non andare a chiedere delucidazioni proprio a Nasser Al-Khelaifi, multi milionario proprietario del Psg? Ed è esattamente quello che ha fatto La Stampa. Queste le dichiarazioni dello sceicco sull’edizione odierna del quotidiano generalista: «Be’, la verità è che ci sono un sacco di buoni giocatori nella vostra Serie A, non solo Dybala. Se saremo interessati a lui chiameremo la Juventus… Rapporti con i bianconeri? Agnelli è un caro amico, ci siamo sentiti altre volte, ma posso dirle che non è Dybala, al momento, la chiave per il futuro del Psg». Chiaro, no? Ma l’impressione, forte, è quella che si stratti soltanto di dichiarazioni di circostanza.