Connettiti con noi

Hanno Detto

Allegri a Dazn: «Mi sarebbe dispiaciuto non vincere una partita giocata così»

Pubblicato

su

Allegri a Dazn: le dichiarazioni dopo Torino Juve. Il tecnico bianconero analizza il derby della Mole

Massimiliano Allegri a Dazn dopo Torino-Juve.

COSA MIGLIORARE«Dobbiamo migliorare il palleggio, nel primo tempo nella parte destra abbiamo perso troppe palle in diagonale. L’attaccante doveva essere il regista della squadra oggi».

LOCATELLI – «Si è inserito bene, ha tanti margini di miglioramento. Gioca di più sul lungo, non solo sul corto. È bravo, ha tecnica, deve solo migliorare in alcune situazioni».

CHIESA ATTACCANTE – «Ha fatto bene anche il centravanti, ma già nel primo tempo ha giocato bene alcune diagonali. Bisogna farne di più di queste cose. Quando il Torino alza i ritmi e ti viene a prendere uomo contro uomo, devi avere qualità. Kaio è entrato bene, è un ragazzo sveglio, così come è entrato bene Kulusevski. Dopo la sosta abbiamo trovato lo spirito di squadra, la consapevolezza di capire i momenti. Mi sarebbe dispiaciuto non vincere una partita così che, a parte il primo tempo del Milan, è stata la migliore».

KEAN – «Oggi ha fatto bene a parte quelle due o tre palle perse. Quando la squadra è vicina all’area lui diventa devastante. Sta lavorando sui controlli e sulla tecnica individuale».

DE LIGT«Più giocano e più acquisiscono esperienza. Ha 22 anni, è cresciuto molto. Lui viene da un calcio diverso, era abituato a riferimenti sull’uomo. In Italia deve migliorare la fase di aggressione, il calcio è fatto di letture. Può solamente migliorare così come Kulusevski: abbiamo giovani importanti da far crescere».

BONUCCI IN PANCHINA«Mi ha tranquillizzato insomma… McKennie doveva tirare in porta. Oltre che essere grandi giocatori, sono cresciuti molto. Leonardo è cresciuto molto per la responsabilità verso il gruppo, è un male che sta invecchiando».