Allegri: «Buona fase difensiva. Ronaldo? Di un’altra categoria» -VIDEO

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match di Champions League tra bianconeri ed Ajax

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky,Rai Sport e Juventus Tv al termine del quarto di finale d’andata di Champions tra i bianconeri ed l’Ajax. Il tecnico toscano ha analizzato la prestazione dei suoi uomini.

RUGANI – «Daniele è uno dei migliori difensori, ha bisogno di migliorare ma ha fatto una fase difensiva straordinaria. Tutta la linea a 4 ha fatto una buona partita, anche Cancelo dietro ha fatto bene».

RITORNO«Meglio 1-1 che 0-0. A Torino dovremo vincere. Ci sono i presupposti per andare in semifinale. Ajax farà una grande partita, dobbiamo giocare bene con la palla tra i piedi».

MANDZUKIC«Oggi non era la sua partita».

AJAX – «L’Ajax è una squadra che ha qualità importanti, che palleggia bene nello stretto. La fase difensiva l’abbiamo fatta bene, loro ci pressavano molto sulla seconda palla. Abbiamo allungato meno sotto la linea dei loro centrali».

IL SECONDO TEMPO – «Abbiamo preso gol all’inizio ed è normale che loro hanno preso fiducia. Lì abbiamo avuto un attimo di shock poi la squadra si è compattata. Alla fine ho messo dentro i giocatori tecnici per riprendere il pallino in mano».

BENTANCUR – «Rodrigo è migliorato ancora di più questa sera. Sugli inserimenti a volte rimane a metà strada ancora, come sul cross di De Sciglio contro il Milan. Stasera invece è stato molto bravo. Si poteva far meglio nello sviluppo di gioco, correndo un po’ di più alle loro spalle. Avevamo iniziato anche bene con Matuidi e Bernardeschi che avevano fatto sfilare la palla. Su questo bisognava essere molto bravi».

IL GIOCO DELL’AJAX – «Loro portavano molti uomini nella costruzione del gioco. Siamo stati bravi nelle traiettorie di passaggio, Pjanic nel finale è stato molto utile. È stato molto bravo nella fase difensiva».

LA MARCATURA SU DE JONG – «È stata la partita. In quelle situazioni lì doveva andare Bernardeschi a prenderlo. Quando l’ha capito, si spostava dalla parte opposta. De Jong è la fonte del loro gioco».

UNA CHIAVE DI GIOCO – «Bisognava essere bravi a giocare la palla tra i loro due mediani, e a turno andare a prendere quella palla. Essendo loro aggressivi, potevamo sfruttare il fatto che loro facevano falli. Anche perché erano diffidati in molti. Dietro i due centrali di metà campo soffrono molto, e infatti il gol arriva da uno sviluppo di conquista di palla di Ronaldo».

IL FALLO DI DE JONG SU DOUGLAS COSTA – «Doveva lasciare la gamba lì…(ride n.d.r.)».

RONALDO – «Ronaldo ha dimostrato di essere di un’altra categoria. I suoi tempi di gioco sono di un giocatore diverso, non c’è niente da fare. È stato decisivo, ha una tecnica diversa dagli altri. Gioca talmente bene a calcio che rende tutto più semplice».

PJANIC – «Ha fatto una buona prestazione in copertura, meno con il pallone tra i piedi perché la pressione era alta».

GIOVANI – «Sono contento per i nostri giovani perché hanno fatto tutti una buona partita, da Rugani a Bentancur passando per Cancelo».