Allegri: «Sarebbe lo Scudetto più bello di tutti»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico livornese si presenta in zona mista nel post Juventus-Bologna. Le dichiarazioni a caldo di Massimiliano Allegri

Obiettivo, in qualche modo raggiunto. I bianconeri hanno tribolato un po’ più del dovuto ma alla fine hanno portato a casa tre punti che profumano di scudetto. Le parole nel post gara di un Massimiliano Allegri piuttosto afono ai microfoni di Sky Sport.

PARTITA – «Ce la siamo complicata. Abbiamo fatto fatica, loro hanno difeso bene. Nel secondo tempo siamo stati padroni nel campo. Ora mercoledì c’è la finale di Tim Cup e poi basterà un vittoria per festeggiare Tattica? Stasera non voglio parlare di basket. Asamoah l’ho messo lì per farlo entrare dentro al campo e permettere ad Alex Sandro di giocare largo. Douglas Costa e Bernardeschi erano in panchina per spaccare la partita nella ripresa. Nel secondo tempo Alex Sandro doveva fare la mezz’ala per creare superiorità numerica. Siamo stati bravi a reagire rabbiosamente».

MARCHISIO – «Davanti alla difesa è un giocatore molto importante. Quando gioca a due fa molto più fatica. A tre è un grande giocatore»

HIGUAIN – «Alla fine volevano fargli fare gol ma non ci sono riusciti. Lui si è sacrificato per la squadra ed è stato importante a San Siro».

ROMA – «Se rimarremo lì dopo la finale? No, giovedì torniamo a Torino»

SCUDETTO –  «Sarebbe il più bello e il più difficile di tutti perché gli anni continuano a passare e noi ci ripertiamo sempre. Poi quest’anno il Napoli ha fatto un campionato straordinario».